​IL PUNTERUOLO: COME TRATTARLO CON AGRICOLTURA MICRONATURALE

I punteruoli insetti di 2 mm di lunghezza sono riconoscibili grazie alla presenza di un lungo rostro. Sono molto lenti e vengono anche chiamati calandre.

Perforano le foglie partendo dai bordi e scavano lunghe gallerie. Attaccano anche radici e bacche, ma anche le viti, gli alberi da frutto e alberi come i faggi, i tassi, i rododendri, le tuie, le palme.
Ricetta per il controllo dei punteruoli
In 3 L di acqua calda
– 200g di menta piperita

– 200g di timo

– 100g di tanaceto

– 100g di lantana Camara

– 100g di rosmarino

(Triturati)
Far riposare per 48 ore e filtrare
Per 5 L di prodotto
– 350 ml del mix 

– 100 ml di Em o Gea difesa

– 50 ml olio di ricino

– 60 ml olio di neem
Spruzzare una volta a settimana per 3 settimane, poi una volta ogni 10-12 GG
**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************
#punteruolo #micronaturale #difesa #repellenza #controllo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...