​IL CONTROLLO MICRONATURALE DEGLI AFIDI DEGLI AGRUMI

I più dannosi sono l’afide verde degli agrumi (Aphis spiraecola), l’afide Bruno degli agrumi (Toxoptera aurantii) e l’afide del cotone (Aphis gossypii)

L’afide verde attacca soprattutto l’arancio, il mandarino e le clementine. Si può riconoscere per il colore verdognolo e per i sifoni e la parte terminale dell’addome color brunastro.
I danni si manifestano principalmente su foglie e germogli, dove provoca accartocciamenti fogliari e ostacola lo sviluppo della pianta. Può essere responsabile anche della colatura dei fiori e della cascola dei frutticini.
Ricetta per il controllo degli afidi degli agrumi
In 10 L di acqua calda
-200g di assenzio

– 200g di lavanda

– 100g di felce

– 200g quassia

– 100g rabarbaro

– 2 cipolle tagliate a metà
Tritare il tutto
Porre in acqua calda 30°C per giorni e filtrare
Per 5 L di prodotto
– 1.5 L del mix

– 350 ml Em o Gea difesa

– 250 g zeolite micronizzata

– 50 ml neem
Spruzzare una volta ogni 10 giorni sulle foglie
**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************

#afidi #agrumi #micronaturale #senzachimica #innovazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...