​AGRICOLTURA MICRONATURALE: COME CONTROLLARE LA MOSCA DELL’OLIVO IN MANIERA OTTIMALE, SENZA UTILIZZARE PRODOTTI DI SINTESI

La mosca dell’olivo sverna come pupa nel terreno. Lo sfarfallamento degli adulti, lunghi circa 5 mm, di colore bruno-dorato, con il capo rossiccio e gli occhi verdi con riflessi metallici, può iniziare già in primavera, ma le ovideposizioni, cominciano di norma fra giugno e luglio.

I danni sono particolarmente gravi quando le infestazioni avvengono in tarda estate e in autunno, perchè provocano ingenti perdite di prodotto. Dalle olive danneggiate si ricava un olio di scarsa qualità. La mosca dell’olivo è responsabile della trasmissione della rogna dell’olivo.
Ricetta per il controllo della mosca dell’olivo
In 5 litri di acqua calda
– 200g di felce

– 200g di tanaceto

– 100g di timo

– 100g di rabarbaro

– 5 cipolle tagliate a metà

– 2 spicchi d’aglio
Tritate il tutto
Far riposare per 5 giorni a 30°C e filtrare
Per 100 L d’acqua
– 2 L del mix ottenuto

– 3L Em o Symbac (Gea Difesa)

– 1.5Kg di zeolite a chabasite micronizzata
Trattamento per spruzzatura suolo e parte vegetativa ogni 15 giorni
Questo è un protocollo generale che ovviamente va adattato per ogni caso specifico (Consultatemi per chi volesse utilizzare Agricoltura Micronaturale).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...