​IL CONTROLLO MICRONATURALE DEI TRIPIDI

Terebrante di dimensioni ridotte, con maschio attero e stadi giovanili bianco-giallastri.
È frequente in Europa settentrionale. Nel terreno o in ripari sverna la femmina fecondata che in primavera depone le uova all’interno Delle guaine fogliari.
L’alterazione consiste in punture, simili a danni da freddo, su spighe e cariossidi con aborto dei fiori e disseccamento Delle cariossidi. Se la spiga è attaccata alla base non giunge a maturazione.
Controllo dei tripidi
In 5 litri d’acqua calda
– 200g felce

– 200g rafano

– 200g tanaceto

– 100g assenzio
Tritare tutto
Porre in acqua calda per 48 ore a 30°C e filtrare
Per 1 litro di prodotto
– 250 ml del mix

– 100 ml Em o Symbac (Gea difesa)

– 100g zeolite micronizzata
Spruzzare una volta ogni 10 giorni.
**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************

#tripidi #controllo #micronaturale #senzachimica #domenicoprisa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...