Controllare le erbe infestanti senza chimica

Intanto cominciamo col dire che le erbe infestanti nei suoli svolgono un ruolo importantissimo in quanto servono per rigenerare la fertilità dei suoli. Infatti rappresentano la sostanza organica che poi viene utilizzata una volta trasformata dai microrganismi come fertilizzazione dalle stesse piante. La condizione per cui una sola specie vegeti (quello che generalmente vuole un coltivatore) è contro Natura, la diversità invece è la regola. Le infestanti infatti svolgono un ruolo importante sui terreni: 1) impediscono l’erosione; 2) impediscono la formazione di crosta superficiale; 3) proteggono i microrganismi del suolo dalle forti escursioni solari.

Ci sono diverse tecniche per contenere le erbe infestanti. Quelle utilizzate dagli hobbysti generalmente sono la scerbatura (tecnica per estirpare le erbe infestanti), la zappatura e la pacciamatura. Vengono anche utilizzate  la falsa semina, la rincalzatura, il pirodiserbo e il sovescio.

Con la zappatura si cerca di devitalizzare le erbe infestanti tagliandole sotto il colletto, rispetto alla scerbatura rappresenta un lavoro più veloce e meno faticoso (da eseguire al mattino).

Con la pacciamatura si cerca di coltivare il terreno mantenendolo coperto con materiali naturali (paglia, erba secca, pula di riso) o artificiali (teli neri in polietilene o amido di mais) si utilizza soprattutto al momento del trapianto. Quando s’impiega materiale vegetale bisogna stendere un quantitativo pari allo spessore di 10-15 cm per impedire al sole di colpire la superficie del suolo e ostacolare la fotosintesi delle piccole infestanti.

Si possono utilizzare anche teli e fogli di giornale o cartone, quando si lavora su piccoli orti e stesi in maniera che non vengano portati via dal vento.

Come prodotti per il controllo delle infestanti si possono utilizzare l’aceto di vino madre, la sansa dell’olivo,  il geraniolo, olio essenziale di pino e timo. Inoltre possono essere utilizzati  i biofumiganti, che io abitualmente consiglio alle persone in quanto sono polveri caratterizzate da estratti di Brassicacee che oltre ad avere un effetto di sterilizzazione naturale del terreno, di fertilizzazione e di riequilibratori della flora microbica, nelle mie ricerche ho notato anche effetti di contenimento delle malerbe.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...