La coltivazione MICRONATURALE di Buxus sempervirens

Molto usato in passato nei giardini all’italiana, dove era un elemento indispensabile nella costituzione di piccole siepi sul bordo Delle aiuole e per la formazione di alberelli e di piante dalle più svariate fogge, il bosso ancor oggi può essere pianta preziosa per siepi e piccoli boschetti, oppure per la coltura in vaso.

Il bosso ha un fusto molto ramificato e fittissimo, piccole foglie ovali, persistenti, coriacee e lucide, piccoli fiori ascellari in primavera. Si moltiplica per talea in autunno od anche per seme.
È resistentissimo ai geli e si adatta a qualsiasi terreno.

Consigli di Coltivazione

Per le talee mettere a bagno le piantine in una soluzione di Ema al 5% per 30′

Nella buchetta prima di inserire la pianta mettere 500g di chabasite 3-6 mm e 150g di humus di lombrico.
Bagnare con Gea suolo al 3%.

#bosso #micronaturale #coltivazione #siepe

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...