Micronaturale: LE ARNIE VILLICHE

Col nome di Arnia si definisce la dimora che l’uomo appronta alle api, in stato di domesticita’. Tale denominazione non deve però confondersi con quella di alveare, con quale, invece, si intende un’arnia di qualsiasi tipo popolata con le api e le relative costruzioni.

Le arnie VILLICHE sono generalmente costituite da un solo pezzo e presentano forme e dimensioni svariatissime: coniche, coniche con una strozzatura verso l’alto, cilindriche, rettangolari, quadrate, triangolari, ottagonali.

Le arnie VILLICHE italiane appartengono a seconda delle regioni ai tipi più svariati. Si identificano quelle conformate a cassette parallelepipede, quelle ricavate dai barili fuori d’uso, quelle formate con tronchi d’alberi cavi, con cortecce di sughero, con steli di ferula, scavate nel tufo.

In linea di principio la forma sferica sarebbe la più indicata per la conservazione del calore nelle arnie; in effetti in questo caso il calore che si sviluppa dal punto dove si trova la colonia, vale a dire dal centro dell’arnia, verrebbe uniformemente riflesso sulle pareti, per poi ritornare alla sua sorgente, secondo il ben noto principio fisico della riflessione di calore. Nelle arnie quadrate o rettangolari, invece, per effetto di tale principio, l’angolo di riflessione non è uguale a quello d’incidenza, il calore si espande dappertutto.

#arnie #villiche #forme #calore #micronaturale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...