L’innesto nelle piante grasse

Pratica normalmente utilizzata per far crescere rapidamente le piante o per moltiplicare soggetti interessanti o salvarne alcuni colpiti da marciume.

Come si effettua l’innesto?

Innestare vuol dire togliere una porzione vegetale (marza) da una pianta e farla aderire su un’altra definita portinnesto. Tramite questo processo le due parti vegetali dovrebbero saldarsi.
La marza e il soggetto devono essere affini provenire cioè da specie della stessa famiglia.

Gli strumenti necessari sono un coltello affilato e degli elastici.

Non tutti i cactus si possono innestare. È possibile solo con le piante dotate di cambio, un anello posto al centro del fusto che appare quando lo si seziona.

Come possono essere gli innesti?

– innesti orizzontali o per sovrapposizione
– innesto a spacco o a fenditura

Dopo l’innesto evitare di porre gli esemplari alla luce diretta fino a quando le ferite non si sono asciugate.

#cactus #succulente #innesto #marza #portinnesto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...