Micronaturale: gli organi labiali dell’ape

L’insieme degli organi labiali comprende:

– la lingua propriamente detta o ligula, che è delicata, flessibile e coperta di piccoli peli. È di colore bruno leggermente giallastro e generalmente all’estremità termina con un piccolo bottone concavo, detto cucchiaio. Talvolta il bottone è costituito da ciuffi di peli molto lunghi

– i palpi labiali giallo-rossi all’esterno ed internamente bruno-giallastri, che si dispongono sopra la lingua

– i palpi mascellari o mascelle che sono più larghi al di sopra della ligula, color giallo rosso all’esterno e verdastro all’interno. I palpi ed i mascellari si riuniscono attorno alla ligula: i mascellari al di sopra, ed i palpi al di sotto, onde formare il tubo entro il quale questa si muove.

Quando l’ape raccoglie una piccola quantità di nettare, la minuscola scanalatura della lingua è sufficiente; se si tratta invece di una maggiore quantità, i palpi labiali intervengono onde aiutarne l’aspirazione; infine quando la mielata è abbondante i cinque pezzi entrano in gioco contemporaneamente dando origine a tre doccie, i cui bordi poi si riuniscono, formando dei piccoli tubi.

È stato possibile osservare che le api succhiano lo sciroppo lentamente, perché non può passare facilmente attraverso gli strettissimi canali a meno che non venga diluito con liquido, cioè la saliva, che viene prodotta in modo proporzionale.

#api #organi #labiali #ligula #micronaturale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...