La coltivazione MICRONATURALE di Bellis perennis

Chiamata volgarmente pratolina, questa pianta è frequentissima nei nostri prati. Gli orticoltori l’hanno tuttavia trasformata in modo tale che la var. flore pleno, oggi comunemente coltivata, ben poco rassomiglia al piccolo e modesto fiore che insieme alle timide viole sboccia già allo sciogliersi delle nevi sugli argini dei fossi.

La Bellis perennis, impiegata largamente nei giardini per la formazione di aiuole a mosaico o bordi di precoce fioritura è pianta erbacea con foglie persistenti pelose oblunghe e spatolate, che porta capolini solitari assai grandi, densi di petali bianchi, rosei o rossi.

Si associa molto spesso, nelle aiuole, alla Viola hortensis e ad altre piante annuali o biennali a fioritura primaverile, e pertanto, pur essendo perenne, viene essa pure coltivata come tale seminando in settembre e trapiantando a dimora prima dei geli; le piante vengono poi eliminate dopo la fioritura. Preferisce terreno non compatto e posizione soleggiata.

Consigli

Per la semina utilizzare MICROCHABA (0-3 mm), 50g ogni 200 semi. Dopo la semina spruzzare con Gea suolo 2%, una volta a settimana fino a germinazione.

In vaso aggiungere zeolitite a chabasite (3-6 mm) al 10% in volume. Irrigazione con Gea suolo 3% una volta ogni 10 giorni.

#micronaturale #bellisperennis #pratolina #margheritine #chabasite #geasuolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...