I movimenti delle piante

Le radici si muovono nel terreno in diversi modi: verso il basso, secondo un geotropismo positivo, stimolato dalla forza di gravità, per ancorarsi più in profondità; verso l’acqua con idrotropismo; in direzione opposta a quella della luce con un fototropismo negativo.

Il fusto che ha il compito di portare le foglie dove c’è più luce cresce sempre verso l’alto con un geotropismo negativo; si piega verso la luce per fototropismo positivo; l’apice del fusto in accrescimento descrive nello spazio una linea a spirale.

Altre parti della pianta mostrano movimenti igroscopici: i rami di alcune conifere si incurvano quando l’ambiente è umido, si rialzano quando è secco.

I piccioli e i viticci manifestano un tigmotropismo che provoca un’accelerazione della crescita sul lato opposto alla parte sollecitata dallo stimolo.

Le foglie di alcune piante o i fiori di altre si chiudono e si aprono secondo un ritmo notte-giorno, o anche per semplice contatto, per nastia.

#movimenti #piante #radici #geotropismo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...