I vantaggi e gli svantaggi della micropropagazione

Nell’ambito delle coltivazioni in vitro, ha assunto ampio spazio la micropropagazione, propagazione vegetativa di genotipi selezionati in condizioni di sterilità.

Allo scopo di ottenere una rapida moltiplicazione, partendo da un espianto, viene indotta la proliferazione di germogli in un mezzo di coltura idoneo, composto di sali minerali, vitamine, zuccheri e ormoni.
La morfogenesi può avvenire per:
– germogli ascellari
– germogli avventizi

Vantaggi

– rapidità di propagazione
– risanamento da patogeni
– riduzione costi
– moltiplicazione specie difficili
– spazi ridotti (collezione di germoplasma)
– produzione svincolata dalla stagione
– uniformità delle piantine
– riduzione importazioni dall’estero
– diminuzione dei tempi

Svantaggi

– variazioni genetiche occasionali
– impossibilità di micropropagare alcune specie
– costi iniziali elevati
– forte incidenza della manodopera
– personale specializzato
– difficoltà di inserimento nel mercato di alcune specie

#micropropagazione #piante #specievegetali #morfogenesi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...