La coltivazione MICRONATURALE della Fava (Vicia faba L.)

Ha un fusto eretto tetragono, ramificato alla base, alto cm 50-80; foglie paripennate con stipule grandi, fiori riuniti a grappoli ascellari, bianchi con ali macchiate di nero; legume voluminoso, che diventa nero e coriaceo a maturità; semi piatti, irregolari, di color verde pallido allo stato erbaceo, di colore vario allo secco, radice fittonante con numerosi tubercoli.

Fecondazione autogama; fecondazione incrociata tra specie affini.

La fava è una pianta dai climi temperati, germina a 4-5°C, fiorisce a 8-9°C, matura a 16, resiste al freddo e alla salsedine.
Preferisce terreni argillo-calcarei, profondi, freschi, ricchi di materia organica; non si presta per quelli sciolti.
La concimazione fondamentale è letamica (400 q/ha). Semina ottobre-dicembre per le varietà autunnali, febbraio-marzo per le primaverili. Profondità di semina cm 6-8, nascita dopo 10-12 giorni.

Consiglio

Inserire nel suolo prima della semina 1 kg metro quadro di zeolitite a chabasite ed effettuare due trattamenti con Gea suolo (6 litri su 500 litri d’acqua ettaro).

Spruzzare i semi sera prima della semina con Ema (2% in acqua).

Da quando la pianta raggiunge i 15 cm in poi Gea difesa (8 litri su 500 litri d’acqua ettaro) + chabasite micronizzata 6 kg/ha ogni 12-15 giorni.

#micronaturale #fava #coltivazione #microrganismi #zeolitite #chabasite #geasuolo #Ema

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...