La composizione del terreno

I principali componenti di un terreno sono: sostanze minerali, sostanze organiche, organismi terricoli, acqua e aria.

Sostanze minerali: si trovano nel terreno sotto forma di particelle solide, derivate dalla disgregazione delle rocce iniziali e hanno differenti dimensioni e composizione chimica.

Sostanza organica: rappresentata dai residui animali o vegetali in fase di decomposizione. Sebbene la percentuale di sostanza organica sia mediamente del 2-5% la sua importanza è fondamentale.

Organismi terricoli: costituiti da animali superiori e da insetti, acari, lombrichi, nematodi.

Acqua: si trova negli spazi vuoti del terreno, fra le particelle solide e va occupare gli interstizi più piccoli.

Aria: è presente negli spazi occupati dall’acqua e svolge un’importante funzione nella nutrizione e ossigenazione dell’apparato radicale.

Come si valuta la qualità del terreno?

Con un esame visivo è possibile individuare approssimativamente alcune caratteristiche del terreno:
– il colore:
* bianco calcareo
* rossiccio argilloso
* nero ricco di materia organica
* grigio argilloso con ristagni d’acqua

Il drenaggio si valuta scavando una buca, riempendola d’acqua e attendendo che sia stata assorbita, successivamente si riempie di nuovo.
Si misura la velocità con cui l’acqua scende di livello, meno di 2.5 cm l’ora il drenaggio è lento.

#terreno #composizione #drenaggio #piante #analisi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...