Cactus dai frutti edibili: Opuntia

È un genere diffuso in tutta l’America, dal mare fino ai 3000 metri. Ormai naturalizzato in tutto il mondo.
Caratterizzato da piante di diverse dimensioni, con numerose spine raggruppate in areole. I suoi ibridi sono grado di produrre bellissime fioriture, ma non producono semi.
Possono arrivare a sopportare temperature inferiori ai 4°C, ma per brevi periodi e all’asciutto. Si concima una volta l’anno e si può moltiplicare per seme o talea.

L’Opuntia ficus-indica (fico d’India) è la specie più conosciuta in tutto il Mediterraneo, conosciuta in inglese come prickly pear mentre in spagnolo come nopal o tuna.

Le foglie possono essere usate per l’alimentazione dei bovini e dei suini (Messico, Africa, Australia, Brasile), mentre il frutto molto ricco di vitamina C viene consumato tal quale, come marmellata, sciroppo e anche in bevande alcoliche (in Messico: conche).
Sulla Opuntia vive spesso la cocciniglia da cui viene estratto l’acido carminico che è un colorante rosso-vivo usato per cosmetici, pigmenti, inchiostri e soprattutto nell’industria alimentare per conferire un aspetto più gradevole a cibi e bevande.

opuntia #cactus #alimentari #nopal #pricklypear #inchiostro #bevande

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...