Le fermentazioni microbiche

La produzione ad alta resa di un microrganismo può avvenire con sistemi di fermentazione liquida o sommersa, solida o semi-solida controllando ovviamente diversi parametri.

La biomassa fungina viene prodotta più velocemente e con maggiore resa in fermentazione liquida, valutando i rapporti tra carbonio-azoto che modificano la sopravvivenza dei conidi e la durata del prodotto finale.

L’aerazione in fase liquida svolge un ruolo fondamentale e di conseguenza l’agitazione della coltura, che non deve danneggiare il microrganismo e rendere disponibile l’ossigeno.

Un altro metodo di produzione è il substrato solido, che comporta la crescita del microrganismo tra le particelle di un substrato solido o semi-solido, utilizzando substrati inerti (paglia, carta, crusca, granella). Attenzione all’umidità e alla dimensione delle particelle del substrato che condizionano gli scambi gassosi e di calore.

Sia la fermentazione liquida che quella solida sono influenzate da temperature e ph, dalla presenza di nutrienti e di sostanze tossiche.

#fermentazione #microrganismi #produzione #parametri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...