Piante grasse o succulente?

Nel linguaggio comune si usa definire piante “grasse” praticamente tutti i vegetali carnosi e rigonfi nel fusto o nelle foglie. Sarebbe invece più corretto l’uso del termine “succulente” dato che la loro caratteristica è quella di possedere al loro interno un “tessuto succulento”, ossia una carnosità soffice e spugnosa satura d’acqua che produce un tipico rigonfiamento della pianta.

Solitamente il rigonfiamento del vegetale è a carico delle parti aeree, cioè del fusto e delle foglie. Esistono tuttavia alcuni casi di succulenza a carico delle radici, oltre che di varianti intermedie con succulenza distribuita contemporaneamente nelle foglie, nel fusto e nelle radici. Nell’ambito della succulenza del fusto, o caulinare (da caule, cioè fusto) esistono inoltre varianti nella forma, che può essere globosa, cilindrica, scanalata, appiattita e così via.

#succulenza#cactus#acqua#forme#piantegrasse

Per informazioni visitate anche https://www.researchgate.net/profile/Domenico-Prisa o www.domenicoprisa.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...