La coltivazione di Euphorbia con metodi innovativi

L’Euphorbia appartiene alla famiglia delle Euphorbiaceae, Tribu’ Euphorbieae, il suo habitat principale è l’Africa del Sud, il Madagascar, le isole Canarie, l’Etiopia, la Zambia, America, Asia, Europa.

Se ne contano circa 2000 specie di diverso sviluppo, delle quali quasi la metà succulente.Senza areole o peli, a volte sono presenti le spine. Fiori piccoli, unisessuali, riuniti in infiorescenza (ciazio). Il frutto è una capsula a tre lobi.

In questa sperimentazione sono stati valutati diversi substrati di coltivazione, per aumentare la velocità di radicazione e di crescita. Sono stati messi a confronto, un substrato convenzionale normalmente concimato e uno alternativo o addizionato con microrganismi o con zeolite (chabasite). E’ stata valutata inoltre la resistenza delle piante inserendo nella miscela del sale, per valutare se i microrganismi sono in grado di trattenere NaCl.

I risultati dimostrano non solo un incremento della crescita nelle piantine messe a dimora nel substrato innovativo, ma anche una precocità di fioritura e un aumento di resistenza al sale. Probabilmente i microrganismi in seguito alla simbiosi con gli apparati radicali sono in grado di effettuare una cernita, dei minerali che dal suolo passano alla piante, sottraendo quelli che possono creare fitotossicità.

Questo risultato conferma altre sperimentazioni effettuate su eucaliptus, begonia, impatiens e euryops.

euphorbiaeuphorbia1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...