Il chitosano nel controllo di Botrite e Peronospora

Polisaccaride lineare composto da D-glucosamina e N-acetil-Dglucosamina, legate tramite legami β.
Deriva dalla Chitina, ed è utilizzato in agricoltura, biomedicina,biotecnologie e industria alimentare. Viene estratto dai gusci di gambero e crostacei e si trova anche nella parete cellulare dei funghi.

La pianta ha dei recettori per questo elicitore e quindi un trattamento con Chitosano attiva le difese naturali della pianta. Promuove l’accumulo di fitoalessine, resveratrolo e proteine PR, quindi ha un’azione biostimolante e di induttore di resistenza. Le soluzioni acquose di chitosano sono in grado di ridurre l’infezione nelle foglie di
vite di Botrytis cinerea e Plasmopara viticola.

#chitosano #fitoalessine #infezione #botrite #peronospora

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...