I microrganismi della rizosfera e le loro attività nel suolo

Diverse linee di prova indicano che i microrganismi rizosferici sono agenti protettivi contro gli agenti patogeni del suolo . I rizobatteri possono sopprimere le malattie che si sviluppano attraverso vari meccanismi d’azione, ad esempio l’antagonismo legato alla produzione di antibiotici antimicotici come l’iturina da parte di B. subtilis; la competizione per lo spazio e i nutrienti con i fitopatogeni e altri microrganismi nocivi nella rizosfera; produzione di molecole organiche volatili, come l’acido cianidrico (HCN) e l’ammoniaca; produzione di molecole che possono degradare le pareti cellulari come le chitinasi e i biosurfattanti; e resistenza indotta. Studi recenti hanno indicato che la formazione di biofilm nella rizosfera è di notevole importanza nei meccanismi d’azione dei rizobatteri sugli agenti patogeni radicali. La presenza di elevate concentrazioni di cellule batteriche nei biofilm comporta il rilascio di vari metaboliti come tossine e antibiotici nella loro periferia, che ha un effetto inibitorio sui fitopatogeni nel suolo. Il biofilm di Bacillus subtilis ad esemopio è composto da una famiglia di tensioattivi, cioè molecole cicliche con aminoacidi e lipidi, che agiscono come potenti biosurfattanti con attività antimicotica e antibatterica. Inoltre, i biofilm di B. subtilis possono partecipare all’induzione della resistenza nelle piante

microrganismi #rizosfera #biofilm #bacillussubtilis #suolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...