La decontaminazione del mercurio con microrganismi

Il mercurio è uno dei metalli pesanti più tossici che viene utilizzato in grosse quantità per impieghi industriali e agricoli. L’utilizzo indiscriminato ha portato ad un inquinamento localizzato da mercurio. L’utilizzo dei batteri per la  decontaminazione di mercurio sono riportati in numerosi documenti (Brunke et. al, 1993; Von Canstein et. al, 1999).

Lo scarico di metalli pesanti nell’ambiente a seguito di attività agricole, industriali e commerciali e le operazioni militari sono le cause che generalmente determinano problemi sugli ecosistemi e sulla salute umana. Viene utilizzato a livello industriale a causa della sua capacità di formare amalgami con altri metalli (ad esempio per l’estrazione dell’oro o per uso dentale) (Goldwater,1972). Nel processo di produzione di NaOH e cloro, e in numerosi apparecchi elettrici. Diversi formulati sono stati utilizzati anche nell’agricoltura come insetticidi, fungicidi, erbicidi e battericidi. Questi diversi impieghi nell’industria e nell’agricoltura hanno portato a un inquinamento da mercurio nei sistemi acquatici e nei suoli. (Nriagu, 1979).

I test di questa sperimentazione hanno dimostrato come l’utilizzo di determinati ceppi batterici (Pseudomonas aeruginosa, Ema, sfruttando il meccanismo della bioconfusione (dare determinati nutrienti per nascondere al microrganismo il contaminate) possa determinare una riduzione significativa del mercurio all’interno del suolo e delle acque.

 

000100020003000400050006

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...