Piante per il giardino mediterraneo resistenti alla siccità e al freddo – Helianthemum apenninum

Suffrutice a foglie persistenti lanuginose, in aprile-maggio la pianta si ricopre di fiorellini bianco candido, leggeri che durano solo un giorno, ma che vengono sostituiti da decine di nuovi il giorno dopo. Predilige terreni sassosi e drenati.Si moltiplica per seme in autunno o talea in primavera #helianthemum #microrganismi #mediterraneo #giardino #siccita

Uso di argento, rame e oro colloidale nella biostimolazione e controllo delle malattie delle piante

Questi tre metalli hanno avuto particolare importanza nella storia umana. L'archeologia dimostra che la gente ha utilizzato da tempi immemorabili oro, rame argento per la loro attività biocida. Oltre ad agire positivamente contro i disturbi dell'organismo umano, sono un efficace antimicrobico nella cura delle piante da funghi e parassiti e nel controllo dei virus. Si … Continua a leggere Uso di argento, rame e oro colloidale nella biostimolazione e controllo delle malattie delle piante

Intervista: Domenico, I microrganismi e l’ambiente

Natura e innovazioneI microrganismi EmGli ostacoli e le difficoltà nel perseguire un'agricoltura sostenibileMetodi alternativi nella coltivazione delle pianteLa biodiversitàIl blog Agricoltura micronaturale microrganismi #agricoltura #ambiente #alternative #sostenibilita #biodiversita'

Micronaturale: I libri

Ho sempre sognato di condividere quello che piace a me con la gente. Alla fine se vuoi sviluppare un progetto ma lo tieni solo per te stesso...il tutto a poco senso.... Trovate tutti i miei libri su: https://www.lulu.com/shop/search.ep?keyWords=Domenico+Prisa&type=

Gli alimenti naturali indispensabili per chi soffre di problemi di stomaco

La mela: digestiva e protettiva. Puo' essere "bevuta" tramite infuso (2-3 mele tagliate con la buccia) in un litro d'acqua x 15 minuti. Aggiungere un pezzetto di radice di liquirizia Carota: regola intestino e cicatrizza la mucosa. Succo 50-100g al giorno a digiuno Cavolo: disintossicante e protettivo della mucosa. Succo 2-3 bicchieri al giorno, fa … Continua a leggere Gli alimenti naturali indispensabili per chi soffre di problemi di stomaco

Utilizzo del caolino e chabasite in mix per la protezione della mosca dell’olivo

Miscela 20% caolino/80% chabasite Le sperimentazioni attuali dimostrano: - miglioramento significativo della protezione da Mosca olearia - miglioramento della protezione nei confronti di insetti e funghi in generale - maggior protezione dalle escursioni termiche e irraggiamento solare - maggior permanenza su frutto e foglia - incremento del livello fotosintetico - aumento della shelf-life post-raccolta Dosaggio: … Continua a leggere Utilizzo del caolino e chabasite in mix per la protezione della mosca dell’olivo

Biocontrol e biostimolazione di cipolla con Effective microorganisms

Valutazione dello sviluppo radicale, ingrossamento dei bulbi e controllo dei patogeni fungini su: - cipolla rossa di Tropea -cipolla bianca musona - cipolla rossa fiascona (lunga di Firenze) - cipolla dorata di Bologna #bulbi #cipolla #biocontrollo #biostimolazione #em

Cosa può comportare il taglio degli alberi e la deforestazione in generale?

Intensificarsi dell’effetto serra. Le piante e gli alberi, mediante il processo di fotosintesi clorofilliana, trasformano l’anidride carbonica presente nell’atmosfera in ossigeno: il disboscamento quindi determina un aumento di CO2 e di conseguenza un acuirsi dell’effetto serra e del surriscaldamento globale. Cambiamenti climatici e rischio idrogeologico. Il disboscamento determina cambiamenti nel clima (anche delle singole regioni) … Continua a leggere Cosa può comportare il taglio degli alberi e la deforestazione in generale?

Gli aculei e le loro funzioni

Sono formazioni aghiformi di alcuni animali, a cui serve come arma di difesa e offesa. Negli insetti Imenotteri è detto volgarmente pungiglione e risulta da una modificazione dell'ovopositore; posto all'estremità dell'addome, è in rapporto con ghiandole velenifere. Negli scorpioni l'ultimo segmento della falsa coda è provvisto di addome ricurvo connesso a ghiandole velenifere. Negli echinodermi … Continua a leggere Gli aculei e le loro funzioni

La struttura della radice

È la parte sotterranea (ipogea) delle cormofite, che ne assicura l'ancoraggio al suolo, assume acqua e sali minerali del terreno e svolge talvolta funzione di riserva. Nella radice si distingue: - un apice avvolto dalla cuffia (caliptra), che secerne sostanze mucillagini e la protegge dall'abrasione del terreno durante la crescita; - una zona di distensione, … Continua a leggere La struttura della radice

I sintomi secondari dell’attacco batterico alle piante

Emissione di essudati: gli essudati batterici sono evidenti su rami, frutti si notano quando nell'ambiente sono presenti condizioni di alta umidità, in queste condizioni le cellule batteriche fuoriescono e si rendono visibili. Filloptosi: maculature estese su gran parte della lamina fogliare e produzione di tossine Epinastia: particolare disposizione delle foglie, inserite sul fusto di piante … Continua a leggere I sintomi secondari dell’attacco batterico alle piante

La simbiosi e la patogenesi tra piante e funghi

Molte piante dipendono da alcuni funghi che favoriscono l'assunzione di elementi minerali dal suolo. Questi funghi formano delle associazioni simbiontiche con le radici delle piante, le cosiddette micorrize. I funghi micorrizici stabiliscono una stretta connessione fisica con le radici e contribuiscono alla nutrizione fosfatica della pianta, ma anche al trasferimento di altri elementi minerali e … Continua a leggere La simbiosi e la patogenesi tra piante e funghi

I composti organici volatili (COV e VOC)

Viene definito composto organico volatile qualsiasi composto organico che abbia a 20°C una pressione di vapore di 0.01 Kpa o superiore. I COV includono gruppi di sostanze con comportamenti fisici e chimici diversi. Si classificano come COV sia gli idrocarburi contenenti carbonio e idrogeno come unici elementi sia composti contenenti anche ossigeno, cloro o altri … Continua a leggere I composti organici volatili (COV e VOC)

Che cosa sono gli abrasivi?

Sono sostanze naturali o artificiali di grande durezza che vengono impiegate per le lavorazioni meccaniche, quali la molatura e la rettifica. Le caratteristiche più importanti per la classificazione e la scelta di un abrasivo sono: - elevata durezza - minore fragilità - natura cristallina: gli spigoli acuti devono essere mantenuti anche quando durante la lavorazione, … Continua a leggere Che cosa sono gli abrasivi?

I Microrganismi come alimenti e integratori alimentari

I Microrganismi non sono solo coinvolti nei processi di fermentazione, provocando alterazioni fisiche e biologiche degli alimenti, ma possono rappresentare una fonte di alimento per l'uomo e gli animali. I funghi prataioli ad esempio, come Agaricus bisporus, sono consumati dall'uomo, mentre alcuni Microrganismi sono usati ad integrazione di altri alimenti come le proteine SCP. Uno … Continua a leggere I Microrganismi come alimenti e integratori alimentari

Le sostanze ad azione cancerogena prodotte dai funghi

I funghi producono sostanze cancerogene come le aflatossine e le fumosine. Le aflatossine compaiono in genere nei cereali esposti a umidità e nei derivati di noci e nocciole. La scoperta e identificazione di queste sostanze risale al 1960, quando 100000 tacchini morirono per ingestione di arachidi contaminate dal fungo. Insieme ad Aspergillus flavus, presente nelle … Continua a leggere Le sostanze ad azione cancerogena prodotte dai funghi

La proliferazione microbica negli alimenti

Gli alimenti costituiscono una fonte di nutrienti per l'uomo, ma rappresentano anche ambienti ottimali per la crescita dei microrganismi. Fattori intrinseci ed estrinseci sono correlati con la proliferazione microbica. I fattori intrinseci sono determinati da pH, contenuto di umidità, attività o disponibilità di acqua, potenziale di ossido-riduzione, struttura fisica dell'alimento, disponibilità di nutrienti e eventuale … Continua a leggere La proliferazione microbica negli alimenti

Quali sono gli stadi per il trattamento primario, secondario e terziario delle acque reflue?

Primario: rimozione particolato insolubile per sedimentazione, filtrazione, addizione di allume e di altri agenti coagulanti, altre procedure di tipo fisico Secondario: rimozione biologica di materia organica, filtri percolatori, fanghi attivi, lagunaggi, sistema di aerazione prolungata, digestori anaerobici Terziario: rimozione biologica di nutrienti inorganici, rimozione chimica di nutrienti inorganici, rimozione/inattivazione virus, rimozione elementi in tracce #micronaturale … Continua a leggere Quali sono gli stadi per il trattamento primario, secondario e terziario delle acque reflue?

Article: Studio di ceppi batterici indigeni e degli Effective Microorganisms nel processo di biocorrosione

La corrosione è un processo lento che può essere influenzato e accelerato dall’attività microbica. I microrganismi accelerano la corrosione alterando i valori di pH o attivando reazioni di ossidoriduzione, la produzione di metaboliti corrosivi e la creazione di microambenti corrosivi nei biofilm. Quindi è molto importante individuare quei ceppi in grado di degradare queste molecole. … Continua a leggere Article: Studio di ceppi batterici indigeni e degli Effective Microorganisms nel processo di biocorrosione

La simbiosi tra Microrganismi e termiti

I tessuti vegetali sono costituiti principalmente da cellulosa, emicellulose e lignina, che non sono utilizzate come fonte nutritiva dalla maggioranza degli animali per l'incapacità di degradarli. Molti insetti però, hanno stabilito delle simbiosi mutualistiche obbligate con Microrganismi in grado di idrolizzare i polimeri vegetali che consentono loro di basare la propria alimentazione sull'utilizzazione del legno. … Continua a leggere La simbiosi tra Microrganismi e termiti

La bioluminescenza dei batteri

Per bioluminescenza si intende la capacità di un organismo di emettere luce. Questa proprietà si ritrova sia nel mondo microbico (funghi, batteri e protozoi) che in specie animali. In ambiente marino vi sono numerose specie di calamari e alcuni pesci che sono in grado di emettere luce per la presenza di batteri luminescenti che vivono … Continua a leggere La bioluminescenza dei batteri

Che significato hanno le simbiosi per le piante?

La pianta micorrizata è in grado di crescere rigogliosamente anche in suoli poveri o in condizioni sfavorevoli, mentre quelle che non hanno stabilito l'associazione crescono stentatamente. E da cosa dipende tutto questo? + maggiore efficienza di assorbimento e di acqua per l'aumentata superficie di assorbimento dovuta al micelio fungino + maggiore assorbimento fosforo, dovuto alla … Continua a leggere Che significato hanno le simbiosi per le piante?

Gli agenti antimicrobici

La produzione di agenti antimicrobici da parte di Microrganismi viene motivata con la necessità di eliminare la competizione di altri Microrganismi durante il processo di colonizzazione di un nuovo ambiente, capacità che fornirebbe un ovvio vantaggio ai microrganismi produttori sulle specie concorrenti, in particolare in ambienti oligotrofici. Molti agenti antimicrobici posseggono uno spettro molto ristretto, … Continua a leggere Gli agenti antimicrobici

Che cosa sono le fitoalessine?

Si chiamano fitoalessine dal greco ("proteggo pianta") quelle sostanze ad azione antibiotica in senso lato, che si formano nelle piante superiori in seguito ad infezioni di patogeni, per azione di complessi enzimatici latenti, attivati da stimoli particolari. Esse sono state considerate come prodotto del processo iniziale di necrosi delle cellule attaccate, non rivestono carattere di … Continua a leggere Che cosa sono le fitoalessine?

Book:Microrganismi e zeolitite a chabasite per la depurazione dei reflui zootecnici e dei metalli pesanti

La corretta utilizzazione degli effluenti provenienti dagli insediamenti zootecnici è la chiave che garantisce il rispetto dell’ambiente da parte delle attività zootecniche. I liquami zootecnici rappresentano, infatti un utile mezzo di concimazione dei terreni ; se però il rapporto fra carico di bestiame e superficie agraria eccede rispetto alla capacità delle colture di asportare i … Continua a leggere Book:Microrganismi e zeolitite a chabasite per la depurazione dei reflui zootecnici e dei metalli pesanti

Relazioni tra lo sviluppo delle malattie delle piante (batteriosi) e le condizioni del suolo. Uso dei PGPR nel controllo delle fitopatologie.

Recentemente si è iniziato a valutare le relazioni che intercorrono fra lo stato del suolo (tessitura, struttura, pH, componente microbica) e lo sviluppo di malattie sulle piante. Una chiara relazione ad esempio è presente nella scabbia della Patata che si presenta in terreni acidi (pH 4.5-4.9) per Streptomyces acidiscabies, mentre S. scabies dei tuberi è … Continua a leggere Relazioni tra lo sviluppo delle malattie delle piante (batteriosi) e le condizioni del suolo. Uso dei PGPR nel controllo delle fitopatologie.

Come si valuta la vigoria di un seme?

Per vigoria si intende l'insieme delle proprietà del seme che ne determinano il successo nella fase di germinazione ed emergenza. È una caratteristica molto importante agronomicamente perché legata con il comportamento dei semi in fase di germinazione in campo. Il vigore dei semi può essere valutato con: - valutazione del tempo medio di germinazione (TMG) … Continua a leggere Come si valuta la vigoria di un seme?

I virus che si trovano nell’aria

Dopo essere stati rilasciati dalle cellule ospiti, molti virus riescono a sopravvivere grazie alla loro capacità di legarsi a matrici diverse e di essere trasportati in vari modi prima di infettare nuovi ospiti, fra cui il contatto diretto o indiretto o attraverso vettori e veicoli. Il meccanismo di trasporto più comune di molti virus letali, … Continua a leggere I virus che si trovano nell’aria