Micronaturale: I PREPARATI BIODINAMICI, QUALI SONO E COME SI PREPARANO?

Preparati base

Cornoletame (500)

Si utilizza un involucro (corno di vacca) che abbia generato prole almeno una volta, e si introduce letame di vacca mantenuta preferibilmente al pascolo.

Si riempie il corno di letame fresco e si seppellisce in autunno presso un luogo inerbito o adibito ad orto, si recupera a primavera e si conserva con torba in luogo fresco

Cornosilice (501)

Si utilizza un involucro (corno di vacca) che abbia generato prole almeno una volta, e si introduce polvere di quarzo

Dopo Pasqua mescolare la polvere di Quarzo con acqua piovana, inserire l’impasto nel corno e scartare le eccedenze acquose. Far maturare fino a tarda estate sottoterra, dissodare e svuotare il corno.

Preparati utili per il compostaggio

Preparato di achillea (502)

In una vescica essiccata di cervo maschio inserire fiori di Achillea millefolium freschi o secchi, raccolti in una giornata di pieno sole e chiuderla ermeticamente.
Appendere la vescica a pieno sole nella prima metà dell’estate.
Sotterrare all’inizio dell’autunno e dissotterrarla tra Pasqua e fine Aprile.

Preparato di camomilla (503)

Si utilizza l’intestino di vacca e si inseriscono i fiori di camomilla e si sotterra ai primi giorni di autunno. Dissotterrare prima della fine di aprile.

Preparato di ortica (504)

Si utilizza una scatola di legno o un sacco di tela dove si inseriscono le piante di ortica raccolte al mattino all’inizio della fioritura.
Appena appassite si legano a mazzo tutte insieme e si stivano in una sacca o scatola. Si sotterra a metà estate circondata da uno strato di torba spesso cinque centimetri.
Maturazione per un anno

Preparato di quercia (505)

Si utilizza il cranio di un animale domestico e si inserisce la corteccia di quercus Robur raccolta a inizio autunno. Si riempie il cranio con la polvere di corteccia e si pressa fino a chiudere il foro con un frammento di osso sigillato con Creta. Si pone all’inizio dell’autunno in una grossa bacinella piena di acqua piovana o sulle sponde di uno stagno in presenza di materiale vegetale in decomposizione. In primavera estrarre e seccare il contenuto.

Preparato di Tarassaco (506)

Si utilizza il mesentere di vacca e si inseriscono i fiori di tarassaco legati con un laccio. Si sotterra in autunno e dissotterra in primavera.

Preparato di valeriana (507)

Si spremono i fiori freschi di valeriana e si pone il succo in bottiglie da mantenere aperte per sei settimane, ultimata così la fermentazione si tappa e si mantiene al fresco e buio.

Oltre ai preparati è bene utilizzare macerati e concimi liquidi realizzati con ortiche, equiseto (508) e consolida.

#micronaturale #paologullino #sofiacerrano#domenicoprisa #biodinamica #preparati #nochimica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...