La coltivazione micronaturale di Yucca

Piante originarie del Messico, America del nord, Indie occidentali. Questo genere comprende circa quaranta piante con o senza fusto, con foglie dure, coriacee, fibrose. Fiori bianchi riuniti in una grande pannocchia. Frutto a capsula con semi neri. Substrato drenante, a cui aggiungere sabbia, lapillo, perlite e zeolitite più 1% di calcio.

Vanno esposte al sole, a temperature minime di 3°C. Molte specie sono rustiche e possono essere coltivate all’aperto (glauca, gloriosa). La crescita avviene in estate e si propaga per pollone e seme. Concimare a primavera e innaffiare una volta ogni 15 gg.

Addizionare periodicamente prodotto a base di microrganismi Em 1% in acqua e stallatico pellettato.
La Yucca baccata è famosa perché produce frutti consumabili al naturale o in macedonie.

Principali specie: Y. aloifolia, Y. baccata, Y. filifera, Y. recurvifolia, Y. gloriosa

#yucca #coltivazione #microrganismi #succulente #grasse #ornamentale #industriale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...