GIARDINI MICRONATURALI®: XERISCAPING: UTILIZZO DI PIANTE CACTACEE E TECNICHE INNOVATIVE PER IL RISPARMIO IDRICO.

In collaborazione con un amico che stimo (Peppe Castronuovo), sto scrivendo un articolo che riguarda l’utilizzo delle cactacee per la creazione di giardini, in previsione del cambiamento climatico e del conseguente risparmio idrico.

Con la parola XERISCAPING, si definisce una pratica finalizzata alla creazione di paesaggi e spazi verdi preservando le risorse idriche da sprechi inopportuni, cioé minimizzando i consumi idrici.
A riguardo vengono scelte piante che più si adeguano al clima locale o originarie dello stesso clima o altrimenti che abbiano elevate capacità di riserva idrica (succulente, cactacee, bulbi, ecc.), attivando strategie nella sistemazione degli strati del terreno in modo da evitare perdite di acqua per filtrazione, evaporazione, dilatazione ed erosione.

Vantaggi

• Minori spese per l’acqua corrente.
• Più acqua disponibile per altri usi e per le persone.
• Meno tempo e lavoro necessario per il mantenimento.
• Poca o nessuna necessità di taglio dell’erba.
• Le piante impiegate nello “xeriscape”, assieme ad un adeguato progetto del “letto vegetale”, tendono ad assorbire la totalità dell’acqua piovana
• Quando in condizioni di siccità vengono attivate restrizioni obbligatorie all’irrigazione dei giardini, le piante impiegate nel xeriscaping tendono a sopravvivere mentre le piante più tradizionali periscono inevitabilmente
• le specie succulente potenzialmente utilizzabili sono in numero elevatissimo; la mancata articolazione del quadro biologico dipende più da carenze nelle conoscenze che da reali motivi gestionali;

Nelle mie creazioni ovviamente utilizzo le zeoliti perchè:

– aumentano le risorse idriche e fertilizzanti
– riducono gli stress idrici
– migliorano la microtemperatura radicale
– richiamano i microrganismi simbionti

e i miei “amati” amici microrganismi perchè:

– solubilizzano e rendono disponibili elementi minerali intrappolati nel suolo
– migliorano gli scambi gassosi
– aumentano il controllo biologico dei patogeni
– stimolano le difese naturali delle piante e i fitormoni

*****************************************************************

Seguitemi su domenicoprisa.com o su youtube agricoltura micronaturale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...