AGRICOLTURA MICRONATURALE: LA POTATURA CON LA TECNICA DELLA “DOUBLE-IMMEDIATE-DISINFECTION” (D.I.D)

La potatura è una tecnica colturale molto importante, ma deve essere utilizzata in modo appropriato e adeguata alle diverse specie vegetali.
Per potatura s’intende dalla semplice eliminazione di rami secchi, malati o feriti: ad esempio la vicinanza di due rami che si contrastano, urtano o sfregano tra loro può determinare l’insorgenza di ferite che diventano il punto debole della pianta, la porta di ingresso per batteri e virus. Oppure la soppressione di rami deboli e sottili che si formano al centro della chioma, sempre poco sviluppati perchè non ricevono a sufficienza aria e luce, quindi inutili per la produzione di fiori e frutti, anzi spesso dannosi perchè causano un microclima insalubre.

La potatura ha obiettivi differenti:

– esemplari giovani: favorire un armonico sviluppo della vegetazione
– piante adulte: mantenere il più possibile la vitalità e prolungare il periodo di massimo splendore
– piante vecchie: ringiovanire, mantenere la chioma sempre folta e nelle migliori condizioni di salute.

LA DOUBLE-IMMEDIATE-DISINFECTION (D.I.D)

La DID è una tecnica di potatura e sterilizzazione-cicatrizzazione che ho creato e sto sperimentando da un pò di tempo in alcune aziende che seguo. Ovviamente nasce per agricoltura micronaturale (quindi non utilizzando prodotti di sintesi), ma probabilmente ne potrebbero trarre giovamento anche coloro che operano col convenzionale.

Consta delle seguenti fasi:

– una prima disinfezione e copertura dei tessuti vegetali spruzzando i rami e le foglie con: (film protettivi (chabasite) – microrganismi – estratto di pompelmo + equiseto).
– dopo 2 giorni dal trattamento di prima disinfezione, procedere con la potatura dell’albero o dell’arbusto, effettuando nell’immediato il trattamento con:(film protettivi (chabasite) – microrganismi – estratto di aloe + manuka), ciò per disinfettare le zone di taglio, occupare i siti d’infezione, facilitare la cicatrizzazione delle ferite.

Quindi mentre una persona o una macchina pota, appena l’operazione viene conclusa, un’altra nell’immediato si occuperà di effettuare il trattamento di (sterilizzazione-cicatrizzazione), spruzzando la miscela con chabasite, microrganismi e estratti vegetali.

Ciò garantisce:
– una migliore disinfezione-cicatrizzazione delle ferite
– una riduzione significativa del possibile sviluppo e contagio di funghi, virus o batteri che penetrano dalle zone di taglio
– un’ottimizzazione dei tempi, perchè dopo aver potato e sterilizzato una pianta non devo poi più ritornare a trattarla (considerando anche il fatto che prima della potatura avevo già effettuato un trattamento di disinfezione miglioro in maniera significativa il controllo dei patogeni).

**********************************************
Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com
scrivermi a domenicoprisa@gmail.com
pagina facebook: @dott.domenicoprisa
gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni
Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa
o il canale youtube Agricoltura Micronaturale
******************************

#micronaturale #did #innovazione #chabasite #microrganismi #senzachimica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...