La coltivazione micronaturale del luppolo (Humulus lupulus)

Descrizione generale Il luppolo è ormai molto conosciuto perché impiegato per aromatizzare e rendere amara la birra. Il luppolo viene anche utilizzato per la produzione di tisane con effetto rilassante e proprietà antinfiammatorie. Il luppolo è specie rampicante della famiglia delle Cannabacee, che può superare gli 8 metri, perenne, dioica, presenta esemplari con fiori maschili … Continua a leggere La coltivazione micronaturale del luppolo (Humulus lupulus)

La coltivazione della Stevia(Phytoplant – la cura delle piante con le piante)

Sconosciuta fino a qualche anno fa, piano piano grazie alle sue qualità è diventata sempre più importante sul mercato. Dolcificante naturale, privo di calorie, presenta proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.È ricca di vitamine, sali minerali e fibre, presenta proprietà positive per la pelle e per il cavo orale, riduce il desiderio di dolci. Come si coltiva? … Continua a leggere La coltivazione della Stevia(Phytoplant – la cura delle piante con le piante)

Piante per il giardino mediterraneo resistenti a freddo e siccità – Convolvulus cneorum

Arbusto a belle foglie persistenti, argentee. La pianta forma una palla allargata e se coltivata su un muro ricade facilmente a cascata.La fioritura inizia ad aprile e si protrae fino a luglio. Tra le foglie argentee compaiono prima eleganti boccioli rosa che si aprono poi in larghi fiori bianchi e ogni petalo è segnato da … Continua a leggere Piante per il giardino mediterraneo resistenti a freddo e siccità – Convolvulus cneorum

Micorrize nella coltivazione di Pak Choi, Spinacio e Carota in substrato con stress salino.

Effetti riscontrati: le piante trattate con micorrize riescono a superare lo stress salino rispetto a piante di controllomicorrize migliorano lo sviluppo vegetativo e radicale delle pianteincremento del contenuto minerale nei tessuti vegetativi delle piante trattate con microrganismi stress #salino #microrganismi #pakchoi #carota #spinaci

Ricerca: Uso di un biostimolante a base di Inula viscosa, microrganismi e alghe nella crescita e difesa di Spinacio e Lattuga

D. Prisa, "Biostimulant based on Inula viscosa L. (Dittrichia viscosa L.), algae and microorganisms in the growth and defense of Spinacia oleracea L. and Lactuca sativa L.," International Journal of Scientific Research in Multidisciplinary Studies , Vol.6, Issue.11, pp.1-6, 2020 Ringrazio l'azienda Attanasio per la collaborazione e per aver fornito il prodotto sperimentale. #ricerca #inula … Continua a leggere Ricerca: Uso di un biostimolante a base di Inula viscosa, microrganismi e alghe nella crescita e difesa di Spinacio e Lattuga

La coltivazione micronaturale di Punica granatum (Melograno)

Origine: Dall'Europa sudorientale all'HimalayaAltezza: oltre 4 mEsposizione : soleRusticita : - 15°C È un arbusto a foglie caduche. Rami molto fitti formano una massa intricata, spesso un pò spinosa. Arbusto che rimane decorativo a lungo. I fiori di uno scintillante rosso arancio si succedono per tutta l'estate. In autunno quando maturano i frutti assumono tinte … Continua a leggere La coltivazione micronaturale di Punica granatum (Melograno)

I fertilizzanti a base di alghe

L'uso di alghe come fertilizzanti risale all'antichità quando gli agricolturi raccoglievano le alghe e distribuendole sui campi ne scoprirono i benefici. Gli estratti di alghe in diversa formulazione sono utilizzati per stimolare i processi naturali delle piante per migliorare l'assorbimento e l'efficienza dei nutrienti, la tolleranza agli stress abiotici e migliorare la produttività.Le alghe sono … Continua a leggere I fertilizzanti a base di alghe

La bougainvillea e la sua coltivazione

Bougainvillea è un genere di piante della famiglia delle Nyctaginaceae, originario delle zone tropicali. La pianta fu scoperta nel 1768 in Brasile da Philibert Commercon, botanico ufficiale nella spedizione di Louis Antoine De Bougainville, e fu nominata in seguito in onore del comandante. Comprende specie arbustive sarmentose, spinose sempreverdi a grande sviluppo (8–10 m) con … Continua a leggere La bougainvillea e la sua coltivazione

Uso medicinale di Aloe Ferox

È conosciuta come Aloe del Capo, Selvatica o Aloe africana.È originaria dell'Africa sahariana, diffusa in India e nelle regioni tropicali e subtropicali del continente americano.Possiede un tronco legnoso centrale, con foglie alternate, robusta, con cespugli che possono raggiungere i 5 m. I fiori hanno forma tubolare, a grappolo, con uno stelo che può raggiungere gli … Continua a leggere Uso medicinale di Aloe Ferox

Coltivazione e uso di Salvia officinalis

Pianta originaria dell’Europa meridionale, presente in tutte le regioni italiane, coltivata per uso culinario. Suffruticosa perenne, alta fino a 100 cm, con fusto ramoso; le foglie sono grigio-tomentose, persistenti in inverno. I fiori, blu-violacei, sono riuniti in verticillastri apicali. Si semina all’inizio della primavera, coperto, a 18°C; la germinazione avviene dopo 1-2 settimane. Oppure seminare … Continua a leggere Coltivazione e uso di Salvia officinalis

La coltivazione e uso della (Patata – Solanum tuberosum L.)

La sua coltivazione è diffusa in tutto il mondo, in Europa i principali paesi che la coltivano sono Polonia, Germania, Repubblica Ceca, Spagna e Francia. Pianta a ciclo annuale provvista di radici fascicolate piuttosto superficiali, dotate di numerose diramazioni capillari.Nella parte ipogea del fusto sono presenti gli stoloni i quali, ingrossando all'apice, danno luogo ad … Continua a leggere La coltivazione e uso della (Patata – Solanum tuberosum L.)

Coltivazione e uso della barbabietola da zucchero

Coltivazione praticata anticamente da Romani e greci, la sua importanza saccarifera risale al 1747, al chimico Margraff che scoprì lo zucchero cristallizzabile. È una delle più importanti colture deI Paesi europei e di quelli dell'ex-Unione Sovietica. Pianta biennale (stadio vegetativo al primo anno; stadio riproduttivo al secondo) è caratterizzata da una radice fittonante, grossa, carnosa, … Continua a leggere Coltivazione e uso della barbabietola da zucchero

Uso e coltivazione di camomilla romana (anthemis nobilis)

Appartiene alle Asteracee ed è una pianta originaria dell’Europa occidentale. Coltivata in Italia, in particolare nel centro-sud. È una sempreverde perenne che in estate produce fiorellini, singoli, bianchi con foglie che producono un profumo dolce se schiacciate. Si semina in primavera su substrato fertile e sciolto, in seguito, le piantine possono essere poste in terra … Continua a leggere Uso e coltivazione di camomilla romana (anthemis nobilis)

Coltivazione e uso di Laurus nobilis (alloro)

Originaria dell’Asia MINORE si è diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo fino a 800 m. Albero perenne sempreverde o arbusto che può arrivare a 10 metri. Le foglie sfiorate emettono un profumo dolce e aromatico. I fiori piccoli sono ombrelle ascellari e compaiono in marzo-aprile. I frutti, bacche ovali, nere sono caratterizzate da singolo … Continua a leggere Coltivazione e uso di Laurus nobilis (alloro)

Uso alimentare di Silene vulgaris

Erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Cariofillaceae e al genere Silene, con un centinaio di specie. Pianta comune nei terreni incolti, ricercata dalle api e dai calabroni. Proprietà: coleretichedepurativemineralizzantiutilizzata in passato contro gotta e fuoco di S. Antonio #silene #piantemedicinali #vulgaris #selvatiche #api

Il fiore che puzza di ape morente

Sono molte le specie di piante che attirano gli impollinatori fingendo di essere qualcos’altro. Alcune si travestono da carne putrida e puzzano così per attirare le mosche. Altre hanno i fiori che assomigliano alle femmine delle vespe, e inducono i maschi ad accoppiarsi con loro e sporcarsi di polline. In questo modo ingannano gli insetti … Continua a leggere Il fiore che puzza di ape morente

Uso medicinale e alimentare di Perilla frutescens

È una pianta annuale aromatica con proprietà diverse in base all'area di provenienza. Cresce in tutti i tipi di terreno, ma preferisce quelli ricchi di humus e ben drenati. Pianta commestibile, ha sapore di anice e melissa. Si consuma in insalata o per guarnire le pietanze. Foglie possono essere consumate in tisane o come spezie. … Continua a leggere Uso medicinale e alimentare di Perilla frutescens

Uso medicinale di pogostemon cablin

È una pianta perenne, cespugliosa che appartiene alla famiglia della menta. Si coltiva a mezz'ombra ed è molto decorativa.Si può moltiplicare per talea o seme. Le foglie possono essere usate per la cura di: reumatismimal di testanauseedolore addominale Proprietà: analgesicheantisetticheantinfiammatoriecicatrizzanti #pogostemon #pachouli #curativa #medicinale

Uso industriale di Cistus albidus

Il cisto biancastro (Cistus albidus L.) è un arbusto sempreverde della famiglia delle Cistaceae. Le foglie sono opposte e dotate di peli stellati. Le infiorescenze sono costituite da tre ad otto fiori, sorretti da peduncoli. Il frutto è costituito da una capsula pelosa avvolta da un calice contenente numerosi semi. La fioritura avviene nel periodo … Continua a leggere Uso industriale di Cistus albidus

Uso medicinale di Echinacea purpurea

Pianta di origine nordamericana, appartenente alle Asteraceae, da anni utilizzata per le sue capacità immuostimolanti. Principi attivi: acidi fenolicialchilammidipolisaccaridiflavonoidi L'echinacea può essere utilizzata per: raffreddorerinosinusitefaringitedeficit immunologiciinfezioni #echinacea #piantemedicinali #infezioni #infiammazioni

Uso medicinale di Boswellia (Boswellia serrata L.)

Arbusto molto simile ad un albero, originario dell'India. La sua resina risulta il componente di maggior interesse.Le attività svolte da questa pianta sono principalmente analgesiche, immunomodulanti e antinfiammatorie. In particolare nei confronti di osteoartrite, asma bronchiale, morbo di Crohn e colite ulcerosa. #boswellia #medicinale #piante #proprieta'

Uso alimentare del Broccoletto di custoza (Brassica oleracea subsp. botrytis)

Possiede foglie fino a 50 cm e un'infiorescenza simile agli altri broccoli. Ricco di vitamine, zuccheri e sali minerali, in particolare calcio, ferro, potassio, fosforo. Contiene per il 90% acqua, quindi ha poche calorie. Possiede inoltre proprietà antitumorali. #broccoletto #custoza #alimentari #brassica

Storia e coltivazione di Bougainvillea

E' un genere di piante della famiglia delle Nyctaginaceae, originario delle zone tropicali.Scoperta nel 1768 in Brasile da Philibert Commercon, botanico ufficiale nella spedizione di Louis Antoine De Bougainville, e fu nominata, in seguito, in onore del comandante.Si pensa pero' che a scoprire la pianta per la prima volta fu Jeanne Baret. La donna travestendosi … Continua a leggere Storia e coltivazione di Bougainvillea

Ricerca: Effetti di zeolitite caricata a microrganismi su pomodoro

Risultati ottenuti rispetto al controllo incremento dell'altezza delle piante (70 gg)incremento del numero di nodi (70 gg)aumento della biomassa secca totaleincremento dello sviluppo radicaleaumento del LAIincremento del contenuto in clorofillaincremento del numero e del peso fresco dei frutti #pomodoro #trattamento #microrganismi #zeolitite

Uso alimentare di polymnia edulis (radice fragola)

Pianta annuale a crescita rapida, di facile coltivazione a pieno sole e terreno fertile. Forma due tipi di tubero, uno edibile e uno di moltiplicazione. La radice raccolta è buona da mangiare, come un frutto o con insalata. Dalla radice si può anche produrre una bevanda dolce, le foglie e gli steli cotti si possono … Continua a leggere Uso alimentare di polymnia edulis (radice fragola)

Uso medicinale di Borago officinalis

È un'erbacea annuale, appartenente alle Borraginaceae. È di origine originale, ma diffusa in tutti i climi temperati. Arriva fino ai 1000 m sul livello del mare e raggiunge gli 80 cm di altezza. I fiori sono di colore blu cobalto. Contiene potassio, sali minerali, vitamina C. Le sue proprietà: antidepressivadiuretica e depurativausata per problemi respiratoriabbassa … Continua a leggere Uso medicinale di Borago officinalis

La coltivazione micronaturale dell’Anthurium

L'Anthurium appartiene alla famiglia delle Araceae.Il suo nome deriva dalla forma a spadice della sua infiorescenza. Proviene dall'America Centrale e del Sud. Comprende circa 500 specie di piante sempreverdi, epifite o terrestri con foglie che possono essere lobate, intere o profondamente settate. Presentano radici carnose, che soffrono molto dei ristagni di umidità. Per la sua … Continua a leggere La coltivazione micronaturale dell’Anthurium

Uso medicinale della barba di frate (Salsola soda)

È una specie alofita, che ama il sale, appartenente alle Chenopodiaceae. Si trova nel Mediterraneo, sulle coste Atlantiche e sul Pacifico.È ricca di sali minerali, calcio, potassio, clorofilla, caroteni e vitamina C e B3. Depura il sangue, elimina il colesterolo e trigliceridi, rinfresca e tonifica. Il suo nome lo si deve alle lunghe foglie filiformi … Continua a leggere Uso medicinale della barba di frate (Salsola soda)

Utilizzo medicinale della barba di becco o Tragopogon pratensis

È una pianta che deve il suo nome a un ciuffetto di peli che si sviluppano dal pappo del frutto secco. È biennale di origine euroasiatica. Il primo anno sviluppa le foglie, il secondo lo stelo col fiore. Appartiene alle Asteraceae. Fiorisce da Aprile a settembre. Favorisce la diuresi, depura e fa bene per tutti … Continua a leggere Utilizzo medicinale della barba di becco o Tragopogon pratensis

Coltivazione e utilizzo alimentare di asparago selvatico (Asparagus acutifolius)

Dai rizomi dell'asparago si formano i turioni, la parte commestibile, che si devono raccogliere quando sono ancora teneri. Gli asparagi selvatici sono ricchi di vitamina A, C e B. Sono utili inoltre per le loro proprietà diuretiche, sedative e lassative. Contiene asparagina, aminoacido importante e diversi sali minerali. Sconsigliato a chi soffre di problemi ai … Continua a leggere Coltivazione e utilizzo alimentare di asparago selvatico (Asparagus acutifolius)