AGRICOLTURA MICRONATURALE: IL LIBRO SULLE ZEOLITITI-PROF. ELIO PASSAGLIA E DR. DOMENICO PRISA

Ed ecco la pagina dove acquistare il libro sulle zeolititi scritto con il mio amico Elio Passaglia.
155 pagine di conoscenza, esperienza e valutazione in campo dell’uso di questi minerali in agricoltura, zootecnia e risanamento ambientale.


Il ricavato delle vendite di questo ebook verrà riutilizzato per effettuare nuove sperimentazioni e per un’edizione cartacea


Grazie a tutti!!!


http://www.lulu.com/shop/elio-passaglia-and-domenico-prisa/contributo-delle-zeolititi-nella-mitigazione-delle-problematiche-ambientali-conseguenti-alle-vigenti-pratiche-agricole-alla-gestione-dei-reflui-zootecnici-ed-in-floricoltura/ebook/product-23484950.html

Annunci

Convegno viticoltura e frutticoltura (metodi innovativi di difesa per la botrite,oidio e ticchiolatura). Associazione per i produttori agricoli di Vallecamonica

 

In data 10 Febbraio località Breno alle ore 20.30, presenterò delle nuove strategie di difesa (a base di film protettivi, microrganismi ed estratti naturali delle piante) per la viticoltura e la frutticoltura (melo, pero).

 

comunicazione-febbraio-2017-1

Coltivazione e difesa di olivo e vite con microrganismi EM, chabasite micronizzata e estratti vegetali

In questo documento vengono presentati i risultati di alcune sperimentazioni effettuate su olivo e vite (radicazione, coltivazione e difesa), utilizzando dei protocolli non convenzionali basati sull’utilizzo dei microrganismi EM (quindi incremento della microfauna del suolo), della chabasite granulare e micronizzata (substrati e difesa), vari estratti vegetali e oli essenziali (incremento delle difese naturali delle piante).

L’articolo integrale che a breve verrà pubblicato su una rivista di settore, mette in evidenza che le piante di olivo e vite si possono coltivare e difendere anche senza chimica con risultati significativi sia per quanto riguarda la crescita che la difesa.

In alcune tesi è stata valutata inoltre la possibilità di non concimare, sfruttando la sostanza organica naturale dell’humus di lombrico e l’azione dei microrganismi. Le piante coltivate in questo modo non hanno evidenziato differenze eclatanti rispetto ai controlli concimati regolarmente in modo convenzionale.

Come stimolare le piante in maniera naturale con microrganismi ed estratti di piante

In questa sperimentazione effettuata  su vite e Paulownia tomentosa, si nota un effetto evidente sulla radicazione e sullo sviluppo vegetativo delle piante determinato dai microrganismi EM insieme ad alcuni ceppi selezionati dal Dr. Prisa in associazione con estratti delle piante.

Le prove hanno determinato: un incremento della radicazione, delle fioriture, dello sviluppo vegetativo in Paulownia e in vite in particolare un incremento significativo dello sviluppo radicale, dello sviluppo dei tralci, dello sviluppo e dell’intensità del colore delle foglie e per quanto riguarda l’uva un incremento del tenore zuccherino e della componente antiossidante.

Nei trattati inoltre si evidenzia un incremento significativo della fotosintesi e dell’utilizzo dell’acqua per la fotosintesi

Convegno Certosa di Calci giorno 8 Luglio 2016

Ho il piacere d’invitarvi al Convegno che si terrà presso presso il Museo della Certosa di Calci (Pi) giorno 8 Luglio, organizzato dal mio amico-collega (Roberto Fresco, che devo ringraziare per l’impegno che ci ha messo nel gestire tutto questo gran lavoro) e da me (io farò il moderatore nella sessione “Tecniche biosostenibili alternative per l’ambiente, la sicurezza alimentare e l’agricoltura” che avrà inizio alle 17.00.
Il tema della mia presentazione riguarderà i seguenti aspetti “Utilizzo di tecniche innovative per la coltivazione e difesa delle piante e microrganismi EM in agricoltura e il risanamento ambientale”. Quindi nella mia presentazione tratterò i seguenti punti:
– sostenibilità ambientale e problematiche relative all’uso di fitofarmaci;
– zeolititi e caolino: utilizzo in agricoltura per la coltivazione e come prodotti di difesa da insetti e funghi;
– microrganismi EM: stimolazione delle piante, incremento della germinazione e radicazione, difesa delle piante, protocolli d’utilizzo in sinergia con estratti delle piante e prodotti naturali, risanamento ambientale (acqua e suolo), compostaggio, centrali a biogas, riutilizzo delle acque di vegetazione, utilizzo in zootecnia e apicoltura (metodi innovativi per la difesa delle api in biologico)
– diserbanti biologici costituiti da miscele di olii essenziali e acidi organici.
Dopo di me il caro Amico prof. Passaglia e la dr.ssa Faccini metteranno in luce le potenzialità della zeolite come strumento di mitigazione delle problematiche ambientali. In particolare la dr.ssa Faccini mostrerà i risultati del progetto Zeolife, proprio sul discorso sostenibilità.
Sarà inoltre presente il dr. Cipriani (che ringrazio) che tratterà degli effetti dell’agricoltura sulla salute umana.
Vi aspetto in numerosi, perchè la sessione è aperta al dialogo e i temi sono attuali e di facile comprensione. La scelta con Roberto è stata di dare a questa giornata un tono meno scientifico, ma maggiormente tecnico e fruibile a tutti.
Per chi vuole partecipare sarebbe gradita l’iscrizione, in quanto Roberto si è prodigato per far si che il pranzo fosse gratuito e dovremmo avere un’idea del numero di partecipanti.
Dettagli sull’evento si possono trovare sul sito www.ti4aab.org
La locandina dell’evento:

Protocolli innovativi per trattare le viti con i microrganismi EM

I microrganismi EM utilizzati insieme ad altre tecniche sostenibili possono garantire un’ottima difesa delle piante, riducendo al minimo i trattamenti chimici. Le numerose sperimentazioni che ho effettuato insieme a molti coltivatori di tutta Italia, mi permettono di dire, che la selezione EM insieme a film protettivi come il caolino e la chabasite micronizzata garantiscono un’ottima protezione di foglie e frutti.

In questo articolo pubblicato sul bollettino viticoltura vengono mostrati i risultati della sperimentazione (copyright Domenico Prisa 2016)