AGRICOLTURA MICRONATURALE: IL LIBRO SULLE ZEOLITITI-PROF. ELIO PASSAGLIA E DR. DOMENICO PRISA

Ed ecco la pagina dove acquistare il libro sulle zeolititi scritto con il mio amico Elio Passaglia.
155 pagine di conoscenza, esperienza e valutazione in campo dell’uso di questi minerali in agricoltura, zootecnia e risanamento ambientale.


Il ricavato delle vendite di questo ebook verrà riutilizzato per effettuare nuove sperimentazioni e per un’edizione cartacea


Grazie a tutti!!!


http://www.lulu.com/shop/elio-passaglia-and-domenico-prisa/contributo-delle-zeolititi-nella-mitigazione-delle-problematiche-ambientali-conseguenti-alle-vigenti-pratiche-agricole-alla-gestione-dei-reflui-zootecnici-ed-in-floricoltura/ebook/product-23484950.html

Annunci

ASPARAGO MICRONATURALE: INNOVAZIONE E QUALITA’ DEL PRODOTTO

 

Coltivare l’asparago migliorando la resa e le qualità organolettiche. I trattamenti alternativi mostrati in questo, hanno infatti dimostrato un incremento della produzione rispetto all’agricoltura convenzionale determinata dalla stimolazione operata dai microrganismi e dagli estratti vegetali. Inoltre si evidenzia una migliore protezione garantita dal controllo biologico microbico e dai repellenti naturali.

Alternative di questo tipo possono garantire al coltivatore una riduzione dei costi di produzione di almeno 1/3 rispetto al convenzionale.

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com
scrivermi a domenicoprisa@gmail.com
pagina facebook: @dott.domenicoprisa
gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni
Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa
o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

#asparago #micronaturale #innovazione #senzachimica #produzione#alternative #qualità

EFFETTO DELLA ZEOLITE SULL’AUMENTO DELLA COLONIZZAZIONE MICROBICA DEL SUOLO

Il mio studio ha avuto come obiettivo la riduzione dei fertilizzanti, riduzione dei possibili rischi dell’eccesso della chimica di sintesi, sviluppo di sistemi sostenibili applicando una nanotecnologia come la zeolite in AGRICOLTURA.

I microrganismi del suolo sono fondamentali per la decomposizione dei materiali, quindi ho voluto valutare se l’addizione di 5%, 20% e 30% di zeolite potesse influenzare lo sviluppo microbico.

La prova ha dimostrato che le zeoliti in particolare al 20-30% in peso hanno un’azione di incremento della microfauna del suolo e i dati dimostrano anche una maggiore velocità di decomposizione dei materiali (2 mesi del trattato, contro i 5 del controllo).

Come riferito in altre sperimentazioni le zeoliti grazie alle loro cariche elettriche riescono a richiamare i microrganismi utili nel suolo. Con un aumento del sequestro della CO2.

 

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com
scrivermi a domenicoprisa@gmail.com
pagina facebook: @dott.domenicoprisa
gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni
Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

#micronaturale #zeolite #microrganismi #innovazione

 

EFFETTO DELLA ZEOLITE SUI NUTRIENTI DEL SUOLO E LA CRESCITA DI TABACCO UTILIZZANDO IRRIGAZIONI CON ACQUA SALINA

La salinita’ del suolo è uno dei maggiori stress abiotici che può limitare la produzione delle piante, ma un ammendante come la zeolite, può mitigare l’effetto di questo tipo di stress.

Tabacco trattato con zeolite al 5% e 10% è stato irrigato a giorni alterni con acqua di mare diluita, con livelli di conducibilità elettrica da 5 a 20 ds m-1.

L’acqua salina ha ridotto nelle piante di controllo l’altezza del 25%, l’area fogliare del 50%, e il peso secco del 60% rispetto alla tesi trattata con zeolite.

Le analisi in post-raccolta hanno evidenziato un aumento significativo del calcio, del magnesio e del potassio nella tesi trattata con zeolite. Ha evidenziato inoltre un aumento del 10% di ferro e del 16% di manganese nella tesi trattata rispetto al controllo.

La zeolite oltre aver influenze sullo stress salino, svolge un ruolo importante nell’assorbimento dei nutrienti.

************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com
scrivermi a domenicoprisa@gmail.com
pagina facebook: @dott.domenicoprisa
gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni
Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

************

#zeolite #chabasite #stress #salino

Perchè utilizzare la zeolite a chabasite?

La zeolite a chabasite rispetto alle altre zeolititi ha le seguenti proprieta’:
– si disperde meglio perche’ maggiormente solubile in acqua;
– riesce a creare un maggior effetto barriera sulle foglie, perche’ una volta asciugata cristallizza e ha un effetto impermeabile sull’acqua;
– possiede un cristallo piu’ appuntito cio’ crea maggiore fastidio agli insetti che non riescono ad aderire alle foglie;
– assorbe maggiormente I veli d’acqua non permettendo alle spore dei funghi di germinare;
– protegge le foglie dagli stress da calore e dagli stress da freddo e riduce l’escursione termica;
– ha un’azione di richiamo dei microrganismi simbiotici sia sulle foglie che nel terreno;
– visto il contenuto in silicio puo’ fungere da sterilizzante dopo le potature;
– ha un’azione di assorbimento sulla produzione di etilene, gas prodotto dalle piante sotto stress, o dai frutti climaterici, ritardandone la senescenza;
– determina un incremento significativo della fotosintesi delle piante (fa passare solo le lunghezze d’onda della luce utili alla pianta) e riduce la traspirazione;
– essendo carica in potassio determina un incremento delle fioriture, delle colorazioni dei fiori e delle fruttificazioni. Le altre zeoliti a lunga andare possono creare fitotossicita’.
– se abbinata a un fitofarmaco ne prolunga l’effetto di almeno 10 giorni, anche se I tessuti vegetali non ne vengono a contatto;
– tra le zeoliti presenti al mondo, la chabasite e’ quella con il piu’ alto contenuto zeolitico e il minor contenuto di impurezze;
– nel suolo visto le sue caratteristiche ha la capacita’ di richiamare I microrganismi utili dopo poco tempo e fungere da struttura-nido;

E’ Italiana e ciò non guasta.

zeolite1

Zeolites and Effective microorganisms for the qualitative improvment of olive trees

This article shows the results of some research done on olive trees with innovative biological techniques that have resulted in significant improvements in the development and production of plants and their defense.

Dr. Domenico Prisa000100020003000400050006