AGRICOLTURA MICRONATURALE: TRATTAMENTO CONTRO GLI STRESS BIOTICI E ABIOTICI.

 Questo alberello di olivo era seccato, un po’ per lo stress idrico di quest’estate, ma anche per la presenza di Verticillium.


Ho iniziato a fare trattamenti microbiologici periodici (2 al mese) a base di Microrganismi ed estratti vegetali: in particolare Gea suolo e Ema alternati in diluizione (500 ml su 5 L di acqua) e ho irrigato per bene l’apparato radicale.


La pianta di olivo è rigermogliata alla base e sul tronco.


**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************

#olivo #stressidrico #verticillium #mortalita’ #disseccamento #vita #gea #em #microbiologia #micronaturale


Annunci

IL BIODETERIORAMENTO DEL VETRO E DEI METALLI

Il vetro è un materiale inorganico costituito da silicati. Il deterioramento può essere causato da molti fattori, tra cui l’azione dell’acqua, anidride carbonica, inquinanti atmosferici e l’attacco biologico: funghi, batteri, licheni.

Il requisito essenziale per il biodeterioramento del vetro seono di tipo fisico: penetrazione delle ife e adesione oppure di tipo chimico: solubilizzazione, mobilizzazione, accumulo e rideposizione di elementi (Mg,Fe, K, Ca,Ag, P)


Anche i metalli d’interesse artistico possono essere attaccati da numerosi microrganismi aerobi e anaerobi. I processi di biodeterioramento avvengono quando i metalli si trovano interrati, o sommersi, ma anche quando si trovano in ambienti ad elevata umidità. In ambiente terrestre sono coinvolti batteri come i Thiobacillus produttori di acido solforico.


Il meccanismo di biocorrosione può avvenire perchè i microrganismi aderiscono ad esso e formano un biofilm oppure perchè la crescita dei microrganismi su un substrato organico a contatto con il metallo determina il rilascio di acidi organici che agiscono sul metallo stesso




**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************



#biodeterioramento #vetro #metalli #batteri #microrganismi #funghi #micronaturale #domenicoprisa

AGRICOLTURA MICRONATURALE: QUALI SONO I LIEVITI IMPORTANTI IN ENOLOGIA?

Il mosto dell’uva è uno dei terreni migliori per la crescita dei microrganismi. Soltanto pochi generi però possono essere utilizzati per il trattamento del vino.

La candida: lievito di forma globosa, cilindrica o allungata, tra le specie più interessanti utilizzate nei vini troviamo C.mycoderma e C.vini che formano sulla superficie veli voluminosi.

Pichia: lievito di forma sferica e allungata, la specie più interessante è P. membranaefaciens, che si sviluppa velocemente creando la cosiddetta fioretta dei vini.

Kloeckera: cellule apiculate che presentano forma di limone.  La specie più comune è K. Apiculata molto vigorosa in particolare sui monosaccaridi. È presente nelle prime fasi di fermentazione.

Zygosaccharomyces: ubiquitario, ha cellule globose, o cilindriche, ha una buona capacità fermentativa, isolato dal miele in fermentazione

Schizosaccharomyces: forma globosa o cilindrica che si moltiplica per scissione. Sono capaci di trasformare acido malico in alcol etilico. La specie più utilizzata è S. Pombe.

Saccharomyces: lievito con cellule diploidi, globose o ellittiche. Caratterizzato da grande attività fermentativa in particolare S.cerevisiae, S.paradoxus, S.bayanus, S.pastorianus

Saccharomycodes: la specie più importante è S.ludwigii caratterizzato da spore che si coniugano tra loro. È il più resistente all’anidride solforosa.

Torulaspora: è un lievito con cellule globose, ellittiche o cilindriche, ha una grande attività fermentativa e resistenza agli antisettici. La specie più importante è T.delbrueckii.

**********************************************
Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com
scrivermi a domenicoprisa@gmail.com
pagina facebook: @dott.domenicoprisa
gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni
Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa
o il canale youtube Agricoltura Micronaturale
******************************
#lieviti #vino #fermentazione #mosto #micronaturale #domenicoprisa

Trattamento Micronaturale della botrite su vite

Fungo ubiquitario che penetra nei tessuti Vegetali principalmente attraverso lesioni esistenti. Gli acini colpiti presentano marciume molle e in poco tempo si ricoprono di micelio grigiastro che si diffonde anche tra acini contigui.

La botrite colpisce anche gli organi verdi della pianta provocando macchie Bruno chiaro sui fusti.

Nelle uve da vino il danno non si limita alla perdita di produzione ma causa anche perdita di qualità del vino
Trattamento Micronaturale per botrite
In 5 litri di acqua calda
– 200 g di liquirizia

– 200g felce maschio

– 100g di aglio

– 1 cipolla

– 2 pompelmi
Tritare il tutto

Fermentazione per 3 giorni a 30°C e filtrare
Per 1 litro di prodotto diluibile in 100 litri di acqua
– 250 ml del mix

– 150 ml di Symbac o Em 

– 200g chabasite micronizzata
1 TRATTAMENTO ogni 12-15 giorni
**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************

#micronaturale #microrganismi #senzachimica #zeolititi #estrattivegetali #stimolazione

AGRICOLTURA MICRONATURALE A DIANO SAN PIETRO 

Vi comunico che sabato 28 corrente mese sarò a Diano San Pietro per un convegno su tecniche alternative alla chimica di sintesi in agricoltura e Apicoltura.

Vi aspetto numerosi per parlare di microrganismi, zeoliti e tutto quello che riguarda il mio modo di lavorare.

Lunedì 30 invece Agricoltura Micronaturale sarà a Cortina, dove parlerò principalmente dell’uso Delle zeoliti in agricoltura

​ZEOLITE CARICATA CON MINERALI E MICRORGANISMI PER LA COLTIVAZIONE E DIFESA DI PIANTE ORTIVE

In queste sperimentazioni mostro i risultati del confronto tra un tradizionale concime a lenta cessione e una zeolite caricata con elementi minerali e microrganismi.

I dati mostrano una migliore germinazione, un aumento del peso fresco vegetativo e radicale nelle tesi trattate in questo modo, rispetto a un controllo concimato in modo tradizionale (peperoncino, broccolo, basilico, cetriolo, zucchino, bietola, cavolfiore,cetriolo, spinacio). E’ stata inoltre valutata la possibilità che questa zeolite sia in grado di controllare pythium nel substrato di germinazione (capacità dimostrata)

​L’USO DI ARTHROSPIRA MAXIMA (SPIRULINA) NELL’ALIMENTAZIONE

Fa parte Delle alghe verdi-azzurre, un gruppo di circa 1500 specie di microscopiche alghe acquatiche

La spirulina di cui si utilizza il tallo è un alimento completo:
– proteine vegetali facilmente assimilabili e ad Alto valore biologico, pari al 65%

– aminoacidi essenziali superiori a quelli dei legumi

– ficocianina

– carotenoidi tra cui betacarotene e zeaxantina

– sali minerali e oligoelementi:  ferro, manganese, cromo, selenio, magnesio, Fosforo, calcio e iodio

– Vitamine: A,D,E,K, tutto il complesso b

– acidi grassi polinsaturi 
Cosa fa la spirulina?
Permette l’integrità Delle mucose e dei pigmenti necessari per la vista, per la riduzione del colesterolo e per la prevenzione Delle patologie neoplastiche.
È un buon integratore di ferro e di fenilalanina
Ha proprietà antiossidanti, antivirali, anti-tumorali, antiallergiche, immunostimolanti, antipertensive e antidislipidemiche
Ha la capacità di inibire la crescita di batteri, lieviti e funghi
Aumenta la produzione di macrofagi, e di cellule emopoietiche in generale, rafforzando il sistema immunitario.
È utile in caso di ipotiroidismo e come protezione dai radicali liberi.
Interferisce nella replicazione di molti virus: herpes, cytomegalovirus, Eptein Barr virus, morbillo, parotite, influenza A e HIV
L’associazione con selenio si è dimostrata utile per rallentare la crescita del cancro al seno e di quello gastrico
È uno straordinario disintossicante nei confronti dei metalli pesanti in particolare cadmio, mercurio e arsenico.
Ha un’ azione importante di protezione su fegato e reni, in caso di chemioterapia
**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************

#spirulina #micronaturale #domenicoprisa #cura #senzachimica