TRATTAMENTO MICRONATURALE DEL CICLAMINO

Sono specie rustiche, o semirustiche, che crescono nei boschi, sotto alberi e arbusti, soprattutto in zone montuose.

Per la maggior parte delle specie il colore del fiore è bianco, rosa o rosso.

In diverse specie i fiori producono un profumo intenso e gradevole. Per ibridazione sono state create altre due serie commerciali di ciclamini, le varietà miniatura e i midi con dimensioni Intermedie.


Che substrato utilizzare?


Solitamente utilizzo una miscela di questo tipo:


– 50% terriccio universale

– 20% pomice

– 20% zeolitite a chabasite

– 10% humus di lombrico


Come da protocollo utilizzo solitamente:


– Gea suolo o Ema in diluizione 200ml ogni litro d’acqua a vaso, trattamento ogni 15-20 giorni


**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************


#ciclamino #micronaturale #innovazione #senzachimica #megliodicosi’ #microrganismi #batteri #sviluppo #qualità #domenicoprisa



Annunci

LA NOCE MOSCATA NELLE INFEZIONI INTESTINALI E NELLA DIARREA

E’ un albero dell’Asia Tropicale con un olio essenziale ricco di:
pinene, geraniolo, dipentene, linalolo.
E’ un antisettico generale in particolare per l’intestino.Puo’ essere usato nei casi di dispepsia o digestione difficile, o nella litiasi biliare.

Viene usata come antiastenico generale. Può essere usata per: diarree, spossatezza, flatulenza, alitosi, enteriti

*********************************************
Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com
scrivermi a domenicoprisa@gmail.com
pagina facebook: @dott.domenicoprisa
gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni
Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa
o il canale youtube Agricoltura Micronaturale
******************************
#nocemoscata #diarrea #intestino #micronaturale #domenicoprisa

LA COLTIVAZIONE E DIFESA MICRONATURALE DELLA LIQUIRIZIA

In questo video vi mostro alcune delle sperimentazioni effettuate su liquirizia con tecniche altrenative a quelle convenzionali. I risultati hanno dimostrato una maggiore produzione di oli essenziali e un incremento significativo della produzione di rizomi e radici.

L’uso di microrganismi e repellenti naturali ha inoltre migliorato la difesa nei confronti di alcuni patogeni fungini


#liquirizia #micronaturale #oliessenziali #medicina #erboristeria #cura #protezione #domenicoprisa


https://youtu.be/DHTuXch7hE0

AGRICOLTURA MICRONATURALE: TRATTAMENTO DELLE FOSSE BIOLOGICHE CON MICRORGANISMI

(Protocollo dr. Domenico Prisa)

Le fosse biologiche sono Delle fognature di tipo statico che vengono normalmente utilizzate nei condomini, nelle case isolate, nei campeggi, negli alberghi e villaggi vacanze.
Spesso si utilizza questo metodo perché tali utenze non sono servite da fognature di tipo dinamico o proprio per una scelta personale di coloro che vivono in quel determinato ambiente.

Con tale sistema si possono raccogliere sia le acque nere e le acque e grigie, mentre non vengono convogliate le acque pluviali.

Gli scarichi possono essere ulteriormente trattati con altri metodi come:
–  subirrigazione
– fitodepurazione
– trincea drenante.

Tali metodi garantiscono un ulteriore abbattimento del carico organico attraverso metodologie meccaniche, chimiche e biologiche.

Le fosse biologiche tradizionali sono costituite da due compartimenti: il divisorio e un setto verticale.

Nel divisorio Il processo prevede:
– la sedimentazione delle sostanze pesanti non solubili e la fermentazione delle sostanze organiche solubili.

– la fermentazione che ha luogo tramite batteri anaerobi contenuti nei liquami.

Nel setto verticale:
–  il liquido parzialmente chiarificato viene decantato, prima di essere allontanato verso il recapito finale.
Normalmente è presente una tubazione di ventilazione per l’eliminazione degli odori malevoli e dei gas di fermentazione.

Normalmente si deve procedere mediante ditta specializzata all’espurgo, che consiste nell’aspirazione dei liquami o dei fanghi, nella rimozione delle incrostazioni e nel lavaggio con getto di acqua ad alta pressione.

Trattamento Micronaturale per la riduzione degli interventi nelle fosse biologiche.

L’uso di varie tipologie di microrganismi inserite nelle fosse biologiche tramite le acque di scarico domestiche (cucina, bagno et.) può una volta colonizzato il materiale organico della fossa, ridurre in maniera significativa gli interventi di espurgo e gli odori non gradevoli. In quanto i microrganismi una volta in fossa si cibano del materiale organico riducendone il volume e catturando i gas di fermentazione in particolare solfuri e metano.

Utilizzandolo direttamente da casa o nella falda il trattamento può quindi garantire:
– riduzione del volume dei fanghi
– riduzione degli odori e dei gas malevoli
– riduzione significativa degli interventi di espurgo
– protezione per le condutture e minori esalazioni
– risparmio economico

Trattamento (nelle mie sperimentazioni ormai da anni utilizzo i Symbac (Gea risana, selezione da me messa a punto) oppure i microrganismi Em.

Da casa:

– in una bottiglia da 2 litri di acqua inserire 200 ml di Gea risana o Em attivato, aspettare 30 minuti. Versare nelle condutture di: cucina, bagno, giardino (in maniera randomizzata 250 ml del diluito ottenuto con i 2 L di acqua) almeno 1 volta a settimana.

In fossa:

– in un bidoncino da 30L di acqua versare 5L di Gea risana o Microrganismi Em. Attendere un’ora versare il contenuto in fossa. Ripetere il trattamento almeno una volta al mese.

La migliore soluzione sarebbe la combinazione dei due trattamenti (contattatemi sempre cmq per un protocollo specifico).

**********************************************
Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com
scrivermi a domenicoprisa@gmail.com
pagina facebook: @dott.domenicoprisa
gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni
Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa
o il canale youtube Agricoltura Micronaturale
******************************
#fossabiologica #trattamento #fermentazioni #microrganismi #batteri #espurgo #micronaturale

Trattamento Micronaturale della botrite su vite

Fungo ubiquitario che penetra nei tessuti Vegetali principalmente attraverso lesioni esistenti. Gli acini colpiti presentano marciume molle e in poco tempo si ricoprono di micelio grigiastro che si diffonde anche tra acini contigui.

La botrite colpisce anche gli organi verdi della pianta provocando macchie Bruno chiaro sui fusti.

Nelle uve da vino il danno non si limita alla perdita di produzione ma causa anche perdita di qualità del vino
Trattamento Micronaturale per botrite
In 5 litri di acqua calda
– 200 g di liquirizia

– 200g felce maschio

– 100g di aglio

– 1 cipolla

– 2 pompelmi
Tritare il tutto

Fermentazione per 3 giorni a 30°C e filtrare
Per 1 litro di prodotto diluibile in 100 litri di acqua
– 250 ml del mix

– 150 ml di Symbac o Em 

– 200g chabasite micronizzata
1 TRATTAMENTO ogni 12-15 giorni
**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************

#micronaturale #microrganismi #senzachimica #zeolititi #estrattivegetali #stimolazione

​IL CONTROLLO MICRONATURALE DEL RAGNETTO ROSSO

Generalmente non arreca danni, tuttavia in presenza di grosse infestazioni, che si verificano principalmente in luglio-agosto, la sottrazione di linfa a carico Delle foglie può ripercuotersi negativamente sull’accrescimento e la colorazione dei frutti nelle varietà tardive, le piante possono subire arresti vegetativi.

Controllo del ragnetto rosso
In 5 litri di acqua calda
– 200g di assenzio

– 100g di ortica

– 100g di tarassaco

– 200g di timo
Tritare tutto
Porre in acqua calda per 48 ore a 30°C e filtrare
Per 1 litro di prodotto
– 200 ml del mix

– 100 ml Ema o SYMBAC (Gea difesa)

– 100g di zeolite micronizzata
Spruzzare su piante e suolo una volta a settimana
**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************

#micronaturale #difesa #ragnetto #microrganismi #estratti

​TRATTAMENTO MICRONATURALE DELLA MINATRICE.

Consta di farfalla lunga 10 mm, o di bruco piccolissimo, che riesce a scavare Delle gallerie nelle foglie.
Potete notare Delle macchie o forme e colori diversi.

Le foglie si accartocciano su se stesse, si seccano e cadono.
Ricetta per il controllo della minatrice
In 5 litri di acqua calda
– 200g di rabarbaro

– 200g di tanaceto

200g di sambuco

Triturati
Far riposare per 24 ore a 30°c e filtrare
Per 1 L di prodotto
– 200 ml del mix

– 50 ml ema o Gea difesa

– 50g di zeolite micronizzata
Trattamento 1 volta ogni 7 giorni
**********************************************

Potete seguire anche il mio blog: domenicoprisa.com

scrivermi a domenicoprisa@gmail.com

pagina facebook: @dott.domenicoprisa

gruppi: microrganismi em:protocolli e applicazioni

Apicoltura Micronaturale: protocollo domenico prisa

o il canale youtube Agricoltura Micronaturale

******************************

#minatrice #micronaturale #controllo #senzachimica