LE CARATTERISTICHE FISICHE DEI CACTUS

Le diverse condizioni climatiche che le succulente devono affrontare hanno determinato svariati adattamenti specifici. I fiori La fioritura ha lo scopo di perpetuare le specie, ma nelle piante grasse indica la raggiunta maturità ed avviene in età differenti a seconda della specie. Alcune fioriscono pochi mesi dopo la semina, ma vivono poco, mentre altre attendono … Continua a leggere LE CARATTERISTICHE FISICHE DEI CACTUS

Islaya minor

Il nome proviene dalla città di Islaya in Perù. Fusto solitario, globulare, alto circa 13 cm con 7 cm di diametro, depresso all'apice. Le costolature sono circa 17, con areole appressate, fittamente ricoperte da un feltro grigio biancastro. Le spine radiali sono 20, sottili e pungenti, lunghe circa 6 mm; la parte apicale del fusto … Continua a leggere Islaya minor

Bulbose ornamentali: Scilla

Comprende un centinaio di specie a fioritura prevalente blu, originaria delle regioni mediterranee europee e africane. Hanno foglie nastriformi, lucenti, e fiori in racemi più o menoradi. Le corolle campanulate o stellate, pendule, hanno sei sepali. Epoca di piantagione: da fine agosto a inizio ottobreFioritura: febbraio-marzoProfondità e distanza: 8-10 cm interrati e distanza tra l'uno … Continua a leggere Bulbose ornamentali: Scilla

Piante mediterranee resistenti alla siccità: Phlomis grandiflora

Arbusto a foglie sempreverdi. In inverno e primavera le foglie grigio verdi sorprendono per la loro grandezza che può arrivare a 15 cm. In maggio le infiorescenze verticali, portate su fusti molto lunghi, emergono ben al di sopra del fogliame. In estate le nuove foglie, molto corte, si ripiegano per il lungo a formare una … Continua a leggere Piante mediterranee resistenti alla siccità: Phlomis grandiflora

Bulbose primaverili: Corydalis

Genere comprendente 300 specie fornite di radici tuberose e coltivabili nei giardini. Fogliame valoroso simile alle felci di color verde-azzurro. Infiorescenze caratterizzate da 5-20 fiori con un caratteristico sperone che prolunga la corolla all'indietro. Epoca piantagione: settembre-novembreFioritura: marzo-aprileProfondità e distanza impianto: 7-8 cm di profondità e intervalli di 15 cmClima: rustica, ama l'ombraTerreno: fertile #corydalis … Continua a leggere Bulbose primaverili: Corydalis

Bulbose primaverili: Lachenalia

Genere a cui appartengono 60 specie provenienti dall'Africa meridionale, delicate nei nostri climi, ma facili da far fiorire se si dispone di una veranda. Si coltivano in vaso per abbellire la casa con abbondanti racemi di fiori campanulati. Epoca di piantagione: agosto-settembreFioritura: febbraio-aprileProfondità impianto: vasi 15-18 a gruppi di 7-9Esposizione: 8-10 gradiTerreno: acidofilo #lachenalia #bulbose … Continua a leggere Bulbose primaverili: Lachenalia

Bulbose primaverili: Iris

Un ampio e ben diversificato genere: oltre 300 specie di tutte le taglie con corolle dai colori più diversi, fioritura che può avvenire in tutte le stagioni e in ambienti diametralmente opposti. Epoca di piantagione: giugno-agostoEpoca di fioritura: aprile-maggioProfondità e distanza impianto: rizomi appena coperti, distanza 25 cmEsposizione: tutti i climi #iris #rizomi #fiori #colori … Continua a leggere Bulbose primaverili: Iris

La coltivazione di Clivia miniata

Pianta perennante rizomatosa, vigorosa e cespitosa. Fiore a campana o imbuto, con infiorescenze fino a 20, su steli robusti ad inizio primavera. Fiori arancioni, gialli o rossi, con basi del petalo gialle e antere dorate. Originaria delle foreste del Sudafrica, eccellente pianta d'appartamento o da serra fredda, ideale per bordi ombreggiati nei climi caldi. Substrato … Continua a leggere La coltivazione di Clivia miniata

Bulbose a fioritura primaverile: chionodoxa

Piccolo genere originario del Medio Oriente, con fioriture azzurro vivo. Bulbose molto rustiche adatte a formare tappeti alla base degli alberi. Piantagione: settembre-ottobreFioritura: metà febbraio fine marzoProfondità: 7 cm profondità, 7 cm di distanza tra un bulbo e l'altroClima:tuttiTerreno: drenato #chionodoxa #bulbi #fiori #ornamentale

Bulbose primaverili: Erythronium

Genere con 25 specie rustiche, distribuite nell'emisfero boreale principalmente in Nord America. Bulbi voluminosi, foglie lanceolate verde lucente oppure glauche e velate di bruno. Fiori di numero variabile su steli alti ed esili, tepali rivolti all'indietro. Piantagione: settembre-ottobreFioritura: marzo-aprileProfondità: 7-8 cm, 10-15 cm tra i bulbiRifugge il pieno sole, lasciare indisturbato per parecchi anni. #erythronium … Continua a leggere Bulbose primaverili: Erythronium

Bulbose a fioritura primaverile: Camassia

Sono poco diffuse, ma rustiche e di grande impatto visivo caratterizzate da spighe di fiori stellati. Originaria del Nord America. Bulbi voluminosi, lucenti che possono rimanere nel terreno per parecchi anni. Epoca di piantagione: settembre-novembreFioritura: metà aprile-fine maggioProfondità di impianto: 10 cm profondità e 20 cm di distanzaClima: sole o mezz'ombraTerreno: umidoCura: dopo la fioritura … Continua a leggere Bulbose a fioritura primaverile: Camassia

Cactus dai frutti edibili: Pereskia aculeata

Nome dato da Linneo per ricordare il naturalista de Peiresc. Originaria dell'America tropicale, Indie occidentali fino al l'Argentina settentrionale. Considerata la forma ancestrale di tutti i cactus, l'unico che conservi una forte somiglianza con i normali arbusti da fogliame. Pianta arbustiva e sarmentosa con rami sottili, che giunge fino a 10 m di altezza. Foglie … Continua a leggere Cactus dai frutti edibili: Pereskia aculeata

La coltivazione di Arrojadoa aureispina

Nome dato per onorare il dottor Miguel Arrojado che compì vaste esplorazioni nelle zone aride e semiaride del Brasile. Specie scoperta nel 1966 da Horst e Buining, appartiene a un genere di cactus cereiformi ma sottili, spesso striscianti. Il fusto può raggiungere 1 m di lunghezza con circa 5 m di diametro e accestisce dalla … Continua a leggere La coltivazione di Arrojadoa aureispina

La coltivazione di hoodia

Piante succulente, spinose, coperte di tubercoli, hanno steli alti fino ad un metro, eretti e ramificati. Fiori grandi, nascono vicino agli apici in Estate.Sono originarie del Sudafrica e della Namibia. Vivono nel deserto, ma ricercano l'ombra. Substrato minerale (50% perlite, 20% zeolitite, 10% sabbia, 20% parte organica), esposizione sole, temperatura minima 8°C. Attenzione ai marciumi, … Continua a leggere La coltivazione di hoodia

La coltivazione di Ceropegia

Genere costituito da circa 200 specie di piante decidue, erette o rampicanti fornite di tubero o radici tuberizzate. Foglie opposte con o senza picciolo. Fiori autunnali di forma diversa, a lanterna, singoli a racemi; frutti bilobati deiscenti. Impollinazione compiuta principalmente da insetti che restano intrappolati nel fiore fino a quando appassisce. Originaria del Centro e … Continua a leggere La coltivazione di Ceropegia

La coltivazione di chamaecereus silvestrii

Il nome deriva dal greco chamal, in terra, e da Cereus, per il portamento prostrato della pianta. Il nome della specie fu attribuito da Spegazzini a un Cereus per ricordare un suo amico, il dottor Filippo Silvestri. Originario dell'Argentina settentrionale, è monotipico, comprendendo soltanto questa specie. Le piante sono cereiformi, ma nane e prostrate ed … Continua a leggere La coltivazione di chamaecereus silvestrii

La coltivazione di Caralluma

Sono piante della penisola Arabica, del nord ed est dell'Africa, India, Yemen del sud, Isole Canarie e Afghanistan Sono arbusti con fusti angolari, dentellati, stoloniferi. I tubercoli terminano con una foglia rudimentale. Fiori variabili, campanulata, o stellati o a grappolo. Fioritura estiva o autunnale. Substrato minerale in zona luminosa e calda. Crescita estiva. Temono la … Continua a leggere La coltivazione di Caralluma

Piante per il giardino mediterraneo in condizioni di siccità – Anisodontea malvastroides

Arbusto a portamento lasco e crescita rapida. Foglie persistenti, dentate e lobate, assomigliano a foglie di fico in miniatura. Fioritura abbondante. I fiori si aprono a coppa svasata, i petali sono color rosa tenero, con venature scure alla base. Potare ogni anno alla fine dell'inverno.Moltiplicazione per talea in autunno o primavera. Origine SudafricaAltezza 2 mEsposizione … Continua a leggere Piante per il giardino mediterraneo in condizioni di siccità – Anisodontea malvastroides

La coltivazione dei Lillà

I lillà (Syringa spp.) sono alberi e arbusti a foglie caduche, con fiori tubular, riuniti in dense pannocchie molto profumate. I più conosciuti sono varietà di Syringa vulgaris, con fiori di colore variabile, mentre le specie minori, con fiori delicati e profumati, sono idonee per piccoli giardini.I fiori di lillà si possono utilizzare nelle composizioni, … Continua a leggere La coltivazione dei Lillà

Succulente ad uso ornamentale – Cyanotis

Originarie dell'Africa tropicale, Somalia, Asia. Conta una trentina di specie con fusti striscianti di 30 cm, ricoperti di peluria. Foglie più o meno succulente. Fiori rosa, porpora o blu. Pianta da mezz'ombra con temperature minime di 10°CCresce in estate e si propaga per seme o talea Le principali specie: kewensis, somaliensis, speciosa Consigli di coltivazione … Continua a leggere Succulente ad uso ornamentale – Cyanotis

Uso di micorrize nella coltivazione di begonia

Valutazione dell'effetto biostimolante di micorrize su begonia Effetti riscontrati: aumento biomassa fogliare e radicaleincremento del numero di fioriaccelerazione del ciclo di coltivazioneincremento del tasso fotosintetico #begonia #ornamentale #microrganismi #fiori

Le api e la percezione dei colori

Le api non vedono i colori come gli altri esseri viventi: confondono il nero con il rosso (non visitano infatti i fiori di questo colore)non distinguono tra di loro il giallo, il rosso-arancio e il verde-giallastroconfondono anche il rosso porpora con il violetto. Le api vedono solo quattro colori: giallo (arancio, verde giallastro)verde bluastroblu e … Continua a leggere Le api e la percezione dei colori

Un genere che amo particolarmente: Erigeron

Comprende oltre 200 specie di piante erbacee annuali, biennali o perenni. Erigeron è una pianta rustica che ha dato origine a varietà con fiori più grandi e colorati rispetto alla specie tipica, eccellenti per fiori recisi. Erigeron deriva dal greco eri (presto) e geron (vecchio) e si riferisce ai peli bianchi dei frutti che compaiono … Continua a leggere Un genere che amo particolarmente: Erigeron

Come trattare i fiori recisi?

Prima di tutto, bisogna scegliere steli fiorali sufficientemente robusti, capaci di reggere il peso dei capolini. Gli steli recisi vanno immediatamente messi in acqua fresca pulita, eliminando le foglie basali per ridurre la perdita di acqua per traspirazione. È possibile aggiungere nell'acqua un cucchiaino di varichina, uno di zucchero e di vitamina c, per prolungare … Continua a leggere Come trattare i fiori recisi?