Article: Plant growth promoting Rhizobacteria: Increase of vegetative and roots biomass in Portulacaria afra

Prisa Domenico * CREA Research Centre for Vegetable and Ornamental Crops, Council for Agricultural Research and Economics, Via dei Fiori 8, 51012 Pescia, PT, Italy. Research Article GSC Advanced Research and Reviews, 2020, 02(02), 001-007. Article DOI: 10.30574/gscarr.2020.2.2.0005 DOI url: https://doi.org/10.30574/gscarr.2020.2.2.0005 Publication history: Received on 29 January 2020; revised on 04 February 2020; accepted on 06 February 2020 Abstract: In … Continua a leggere Article: Plant growth promoting Rhizobacteria: Increase of vegetative and roots biomass in Portulacaria afra

Le interazioni microbiche

I microrganismi si possono associare fisicamente ad altri organismi con modalità differenti. Un microrganismo viene definito ectosimbionte quando è localizzato sulla superficie di un altro. Di solito, l'ectosimbionte è un organismo piccolo localizzato sulla superficie di un organismo più grande. L'endosimbionte invece è localizzato all'interno di un altro. Mentre le associazioni microbiche più semplici coinvolgono … Continua a leggere Le interazioni microbiche

I biofertilizzanti

I biofertilizzanti, più appropriatamente inoculanti microbici, sono i preparati contenenti una o più specie di microrganismi che hanno la capacità di catturare o mobilitare nutrienti vegetali importanti dal non utilizzabile alla forma utilizzabile attraverso i processi biologici come la fissazione N, la solubilizzazione P, l'escrezione di stimolatori della crescita delle piante, o la degradazione della … Continua a leggere I biofertilizzanti

L’allelopatia: relazioni tra microrganismi e piante-microrganismi

L'allelopatia è un fenomeno naturale che esercita un effetto significativo sul funzionamento delle biocenosi. Comprende diversi tipi di interazioni chimiche tra gli organismi e si realizza attraverso la formazione e il rilascio di metaboliti con attività allelopatica. Il termine allelopatia è di solito usato per descrivere le relazioni tra le piante, ma si applica anche … Continua a leggere L’allelopatia: relazioni tra microrganismi e piante-microrganismi

Utilizzo di bacillus subtilis per il miglioramento qualitativo di crocus sativus

Lo zafferano è una spezia che si ottiene dagli stigmi del fiore del Crocus sativus, conosciuto anche come zafferano vero, una pianta della famiglia delle Iridacee. La pianta di zafferano vero cresce fino a 20–30 cm e dà fino a quattro fiori, ognuno con tre stigmi color cremisi intenso. Gli steli e gli stigmi vengono … Continua a leggere Utilizzo di bacillus subtilis per il miglioramento qualitativo di crocus sativus

La conservazione dei microrganismi

Se non si provvedesse a conservare i nuovi ceppi selezionati i vantaggi ottenuti dalle tecniche di selezione verrebbero vanificati.In passato si procedeva con il trasferimento delle colture con il rischio di Indurre delle mutazioni o modificazioni fenotipiche.Oggi si dispone di numerose tecniche per il mantenimento delle colture come la liofilizzazione, o disidratazione a freddo e … Continua a leggere La conservazione dei microrganismi

Perché è utile conoscere il microbiota normale dell’uomo?

conoscere i diversi microrganismi presenti nei siti corporei permette di intuire quali tipi di infezioni possono verificarsiconoscere i microrganismi permette di capire le cause e le conseguenze della colonizzazione e crescita di microrganismi assenti in quel sito corporeomaggiore consapevolezza del ruolo che la microflora svolge nelle risposte immunitarie dell'ospite microrganismi #microbiologia #uomo #infezioni #microbiota

Mantenere salubre l’aria degli ambienti interni con i microrganismi del suolo

Uno dei problemi principali nello sviluppo di case e uffici a maggiore risparmio energetico è l'effetto potenziale degli ambienti chiusi sulla salute dell'uomo. Mentre risparmiamo energia, all'interno degli edifici sono presenti livelli elevati di composti volatili, compresi il benzene, il tricloroetilene, la formaldeide, i fenoli e i solventi. Tutti questi sono liberati da tappeti, mobili, … Continua a leggere Mantenere salubre l’aria degli ambienti interni con i microrganismi del suolo

I rizobi

Diversi generi microbici sono in grado di formare noduli azoto-fissatori con le piante leguminose. I rizobi vivono liberi nel terreno ma se si avvicinano alle radici della pianta sono considerati invasori alieni. La pianta risponde con meccanismi ossidativo, producendo radicali superossidi, perossido di idrogeno e N2O. Le radici rilasciano anche molecole che fungono da induttori … Continua a leggere I rizobi

I Rizobatteri nella coltivazione di Portulacaria

I rizobatteri sono batteri associati alla radice che formano relazioni simbiotiche con molte piante. Il nome deriva dal greco rhiza, che significa radice. Sebbene esistano varietà parassite di rizobatteri, il termine di solito si riferisce a batteri che formano una relazione benefica per entrambe le parti. In questa sperimentazione si evidenzia nelle tesi trattate con … Continua a leggere I Rizobatteri nella coltivazione di Portulacaria

Le micorizze e le orchidee

Le orchidee sono delle piante insolite, alcune non producono mai clorofilla mentre altre sono in grado di farlo solo in età adulta. Le orchidee hanno quindi una dipendenza assoluta dagli "amici" endomicorrizici almeno per una parte della loro esistenza. I semi delle orchidee non germinano prima di essere colonizzati da un basidiomicete che rappresenterà il … Continua a leggere Le micorizze e le orchidee

Comunicazione Pianta-Microrganismi

Una vasta gamma di specie microbiche della rizosfera può favorire lo sviluppo delle piante, grazie alla capacità di comunicare con la pianta attraverso segnali chimici. I rizobatteri che promuovono la crescita delle piante includono i generi Pseudomomas e Achromobacter. Se questi batteri possiedono le proteine necessarie per legarsi alla superficie delle cellule vegetali, sarà possibile … Continua a leggere Comunicazione Pianta-Microrganismi

I microrganismi della parte aerea delle piante

Anni fa si riteneva che la parte aerea delle piante, detta fillosfera, fosse un ambiente ostile per permettere la vita dei microrganismi. Le condizioni ambientali variabili (temperature, umidità, raggi UV) a cui le piante sono esposte, fanno variare le concentrazioni di materia organica disponibile (zuccheri) in grado di sostenere la vita microbica. Oggi sappiamo che … Continua a leggere I microrganismi della parte aerea delle piante

I microrganismi e i suoli del deserto

I suoli del deserto dipendono dalle piogge periodiche e poco frequenti. Quando piove l'acqua viene trattenuta sulla superficie del suolo da comunità microbiche dette croste desertiche. Esse sono formate da associazioni tra cianobatteri e altri microrganismi come ad esempio Anabaena, Microcoleus, Nostoc e Scytonema. La fotosintesi avviene alla profondità di 1 mm e filamenti e … Continua a leggere I microrganismi e i suoli del deserto

Utilizzo dei microrganismi per le fosse biologiche

Lo faccio almeno una volta al mese negli scarichi di casa per ridurre gli odori e per la pulizia delle condutture. Trattamento: *bidoncino da 5L (in cui inserire 4.8 L di acqua) * 200 ml di microrganismi (uso gli Ema (Effective microorganisms) ma molte aziende americane vendono ormai diversi prodotti a base di ceppi microbici … Continua a leggere Utilizzo dei microrganismi per le fosse biologiche

Trattamento delle fosse biologiche con microrganismi (Effective microorganisms)

Si possono gettare negli scarichi del bagno, nel lavandino di cucina e il vantaggio che si ottiene è un'immediata riduzione degli odori molesti. I microrganismi finiscono nelle fosse biologiche e utilizzano i reflui come substrati di crescita. Loro aumentano di numero, mentre il volume degli scarti nella fossa diminuisce. Il vantaggio???!! Poter ridurre gli interventi … Continua a leggere Trattamento delle fosse biologiche con microrganismi (Effective microorganisms)

Article: Biostimulant based on liquid earthworm humus for improvement quality of basil (Ocimum basilicum L.)

Biostimulant based on liquid earthworm humus for improvement quality of basil (Ocimum basilicum L.) Prisa Domenico * CREA Research Centre for Vegetable and Ornamental Crops, Council for Agricultural Research and Economics, Via dei Fiori 8, 51012, Pescia, PT, Italy. Research Article GSC Biological and Pharmaceutical Sciences, 2019, 09(03), 020-025. Article DOI: 10.30574/gscbps.2019.9.3.0219 DOI url: https://doi.org/10.30574/gscbps.2019.9.3.0219 Abstract: In this study, … Continua a leggere Article: Biostimulant based on liquid earthworm humus for improvement quality of basil (Ocimum basilicum L.)

Il ruolo dei microrganismi in un ecosistema

Tra le funzioni più importanti che i microrganismi svolgono in un ecosistema possiamo ricordare: * contribuire alla formazione di materia organica * decomporre la materia organica * fungere da nutrimento per microrganismi chemioeterotrofi, protozoi e animali * modificare substrati e nutrienti nei processi di crescita simbiotica * trasformare materiali in forme solubili e gassose * … Continua a leggere Il ruolo dei microrganismi in un ecosistema

I microrganismi della fillosfera

Una volta si riteneva che la parte aerea della pianta fosse troppo ostile per permettere la crescita microbica. Le foglie, i fusti e i fiori sono sottoposti a variazioni rapide di umidità, temperature e esposizione ai raggi solari. È noto però che la fillosfera ospiti una varia flora microbica comprendente batteri, funghi filamentosi, lieviti, protisti … Continua a leggere I microrganismi della fillosfera

Substrato peat free arricchito di microrganismi vs controllo torba/pomice in aeonium

Nella tesi peat free: * incremento percentuale di germinazione e riduzione tempo medio di germinazione * maggior biomassa vegetativa e radicale * incremento numero di foglie e di nuovi germogli * maggior contenuto di acqua * riduzione percentuale attacco fusarium e pythium #substrati #microrganismi #peatfree #materiale #alternative

Comparazione tra Ema Em-bokashi su kalanchoe blossfeldiana

Valutazione di: - altezza piante - biomassa vegetativa e radicale - numero foglie - numero fiori - durata fioritura - numero ramificazioni - fotosintesi - clorofilla - uso dell'acqua - traspirazione #kalanchoe #em #bokashi #coltivazione #microrganismi

Article: Effect of natural zeolites and zeolites added with microorganisms for the growth of cabbage (Brassica oleracea var. capitata L.)

Prisa Domenico CREA Research Centre for Vegetable and Ornamental Crops, Council for Agricultural Research and Economics, Via dei Fiori 8, 51012 Pescia, PT, Italy. Research Article World Journal of Advanced Research and Reviews, 2019, 04(01), 006-012 Article DOI: 10.30574/wjarr.2019.4.1.0078 DOI url: https://doi.org/10.30574/wjarr.2019.4.1.0078 Publication history: Received on 22 October 2018; revised on 07 November 2019; accepted on 10 November … Continua a leggere Article: Effect of natural zeolites and zeolites added with microorganisms for the growth of cabbage (Brassica oleracea var. capitata L.)

Utilizzo di B.subtilis nella coltivazione di pomodoro siccagno

Bacillus subtilis è un batterio Gram-positivo, conosciuto anche come bacillo del fieno o dei pascoli, comunemente presente nel suolo. B. subtilis è a forma di bastoncello, in alcune fasi vitali fortemente flagellato, ed ha la capacità di formare un corpo di protezione duro, una endospora di protezione, permettendo all'organismo di tollerare condizioni ambientali estreme. A … Continua a leggere Utilizzo di B.subtilis nella coltivazione di pomodoro siccagno

Plant growth promoting rhizobacteria nella coltivazione di zafferano

Valutazione - incremento sviluppo radicale e peso del bulbo rispetto controllo - anticipo e maggior durata fiorale - incremento dell'intensità del colore dei fiori #bulbi #zafferano #fioriture #autunno #pgpr #microrganismi #biostimolazione

Micorrize nella coltivazione fuori suolo dello zafferano (crocus sativus)

La micorriza rappresenta l’associazione simbiotica tra le radici delle piante (agrarie e forestali) e alcuni funghi del terreno. Il processo di formazione della micorriza inizia con la germinazione dei propaguli (spore). Le spore emettono uno o più tubi germinativi e il micelio del fungo cresce fino a trovare una radice ospite. In seguito alla colonizzazione … Continua a leggere Micorrize nella coltivazione fuori suolo dello zafferano (crocus sativus)

Bacillus subtilis nella coltivazione di luppolo in substrati senza torba

Bacillus subtilis è un batterio Gram-positivo, conosciuto anche come bacillo del fieno o dei pascoli, comunemente presente nel suolo. B. subtilis è a forma di bastoncello, in alcune fasi vitali fortemente flagellato, ed ha la capacità di formare un corpo di protezione duro, una endospora di protezione, permettendo all'organismo di tollerare condizioni ambientali estreme. A … Continua a leggere Bacillus subtilis nella coltivazione di luppolo in substrati senza torba

Pfas e Domenico Prisa

Fa piacere finire sul giornale per cause utili, sapere che in America hanno confermato quello che in qualche modo avevo intuito e ottenuto pure io due anni fa. Puntando sugli stessi gruppi batterici (attinomiceti) (io avevo valutato anche gli streptomyces e gli pseudomonas, con ottimi risultati) e sullo stesso meccanismo di possibile degradazione (il cometabolismo: … Continua a leggere Pfas e Domenico Prisa

Simbionti dei simbionti

Valutazione dei possibili simbionti di simbionti nella germinazione di semi di echinopsis ibridi. Selezione sul tegumento del seme di possibili microrganismi utili per questa specie Valutazione della percentuale di germinazione in substrati organici, inorganici, sterili, non sterili. #microrganismi #cactus #germinazione #batteri

Che cosa è Trichoderma?

Il Trichoderma spp. è un fungo, tra i più potenti antagonisti microbici, caratterizzato da un’elevata capacità di adattamento e da una crescita molto rapida. La presenza di Trichoderma nel terreno migliora lo stato fitosanitario della pianta e ne aumenta la resistenza alle malattie, senza eliminare gli altri microrganismi benefici. AZIONE DIFENSIVA La principale azione del … Continua a leggere Che cosa è Trichoderma?