Piante alimentari insolite Pseudocydonia sinensis (Cotogno cinese)

È un arbusto o albero che può raggiungere i 18 metri di altezza. Le foglie sono caduche o semipersistenti, i fiori a 5 petali, i frutti ovoidali lucidi lunghi fino a 15 cm, profumano di mela. Polpa molto soda. Di facile coltivazione, rustica, ama il caldo. Resiste fino a - 12 °C, fruttificazione quando la … Continua a leggere Piante alimentari insolite Pseudocydonia sinensis (Cotogno cinese)

Uso alimentare di Ajanhuiri

Si tratta di un ibrido diploide molto simile alla patata, produce tuberi cilindrici, che superano i 10 cm di lunghezza. Il colore dei tuberi può andare dal beige chiaro al blu scuro. Si coltiva come la patata, ma i tuberi sono più tardivi. È più resistente al freddo, ma con produzioni inferiori. Utilizzata per preparare … Continua a leggere Uso alimentare di Ajanhuiri

Uso medicinale e alimentare di Pelargonium odorarissimum “Geranio odoroso”

Pianta perenne a crescita rapida, eretta o ricadente con fioritura estiva. Le foglie se strofinate rilasciano odore di citronella. Coltivata come pianta ornamentale e per l'olio essenziale. Di facile coltivazione, predilige posizioni luminose, resiste anche a temperature sotto lo zero. Le foglie giovani possono essere usate in minestre, macedonie, gelati. Con le foglie è possibile … Continua a leggere Uso medicinale e alimentare di Pelargonium odorarissimum “Geranio odoroso”

Uso medicinale e alimentare di Tagetes minuta

È un'erbacea annuale che resiste bene alla siccità, può raggiungere i 3 m di altezza con fioritura giallo, arancio. Le sue foglie essiccate possono essere usate per insaporire minestre e salse (sapore di mela), mentre con l'olio essenziale si può utilizzare per gelati, pasticceria. Pianta antielmintica, aromatica, diuretica e purgativa. Usata in caso di gastriti, … Continua a leggere Uso medicinale e alimentare di Tagetes minuta

Uso medicinale di Salvia apiana

Arbusto ramificato che può arrivare a un metro di altezza con foglie grigio-verde e fiori bianchi.Terreno ricco e ben drenato in posizione soleggiata.. Con il seme ammollato è possibile produrre una bevanda, oppure tostarlo o consumarlo tritato. Le foglie possono essere usate in cucina. Le foglie si possono usare per depurare il sangue, per tosse … Continua a leggere Uso medicinale di Salvia apiana

Piante alimentari insolite: Solanum muricatum (pera melone)

È un arbusto perenne, coltivato come annuale. Foglie verdi e fiori viola o bianchi con strisce viola in grappoli di 5-10 fiori. Di facile coltivazione, lo si può coltivare in vaso o piena terra. In campo può resistere fino - 3 °C, predilige posizioni soleggiate. Frutti aromatici e dolciastro, ricordano melone, pera e mango. Da … Continua a leggere Piante alimentari insolite: Solanum muricatum (pera melone)

Piante alimentari insolite: Solanum torvum (fico del diavolo)

È un arbusto sempreverde dal portamento eretto, moderatamente coperto di spine. Presenta foglie ovali e frutti globosi di 2 cm. Di facile coltivazione e rapida crescita, resistente alla siccità e al caldo intenso. Riparte dopo gelate, ma le piante si esauriscono dopo 5 anni. Riproduzione da seme. Si consumano I giovani germogli, i frutti hanno … Continua a leggere Piante alimentari insolite: Solanum torvum (fico del diavolo)

Classificazione botanica e caratteristiche della radice dell’olivo

Appartiene alla famiglia delle Oleaceae, genere Olea, con un corredo cromosomico di 46 cromosomi. Il patrimonio varietale è caratterizzato da circa 2000 cv. Dalla vigoria della cultivar e dal clima dipendono velocità di crescita e dimensioni della pianta. L'apparato radicale è caratterizzato da una distribuzione delle radici vicina alla superficie del terreno (molto sensibile quindi … Continua a leggere Classificazione botanica e caratteristiche della radice dell’olivo

Piante alimentari insolite: Trichosanthes cucumerina subs. anguina (zucca serpente)

Erbacea rampicante dotata di viticci e radici tuberose. Fusto sottile e fiori maschili che appaiono in infiorescenze di 8-15 fiori. I fiori femminili sono solitari.Tutti i fiori si aprono di notte, I frutti lunghi fino a 1 m, a maturità diventano arancio-rossi e si spappolano liberando i semi. Si coltiva come i cetrioli e predilige … Continua a leggere Piante alimentari insolite: Trichosanthes cucumerina subs. anguina (zucca serpente)

Piante alimentari insolite Solanum cheesmanie (pomodorino delle Galapagos)

Caratterizzato da portamento compatto e fusti e foglie vellutati. Foglie piccole e tripennate.Fiore più piccolo del pomodoro comune. È resistente alla siccità e i suoi frutti sono ottimi nelle insalate. È molto produttivo. #pomodoro #solanum #galapagos #alimentari #piante

Utilizzo medicinale di Stevia rebaudiana

È una pianta perenne utilizzata per le sue foglie dolci. Coltivata in terreni ben drenati con buona esposizione solare. Resiste al freddo e per essere più produttiva si spunta durante la fase vegetativa. Utilizzata come dolcificante, riesce a dolcificare 500 volte in più dello zucchero. Contiene glucosidi, carboidrati, minerali, vitamine A e C. Stabilizza il … Continua a leggere Utilizzo medicinale di Stevia rebaudiana

Piante medicinali insolite: Licopodium clavatum (Erba strega)

Viene chiamato anche Muschio cavato, Braghe d'oro, Muscu terrestri. È una pianta sempreverde che assomiglia a un muschio strisciante, forma tralci lunghi da cui si diramano piccoli steli.Cresce nei boschi e sui terreni boschivi a partire dai 600 metri di altezza. Come utilizzare il licopodio? gotta, reumatismi, deformazione articolazioni, stitichezza, affezioni urinarie, renella, coliche renali, … Continua a leggere Piante medicinali insolite: Licopodium clavatum (Erba strega)

Piante medicinali insolite: Nicotiana tabacum (Tabacco della Virginia)

Pianta annuale utilizzata sia dal punto di vista industriale che ornamentali. Viene coltivata in terreni ben drenati, soleggiati, ma resiste a temperature anche sotto lo zero.Accumula potassio e i fiori profumano di sera. Necessita di 14 ore di luce per fiorire. Tutte le parti della pianta sono velenose, in quanto contengono nicotina. Dalle foglie si … Continua a leggere Piante medicinali insolite: Nicotiana tabacum (Tabacco della Virginia)

Utilizzo medicinale di timo serpillo (thymus serpyllum)

Chiamato anche timo cerato, semolino selvatico, cresce sulle scarpate, lungo i margini aridi dei boschi. Richiede molto sole e si mantiene nelle zone dove il calore del terreno è intenso.Il timo è una pianta conosciutissima fin dall'antichità. Per cosa utilizzarlo? Diuretico, favorisce le mestruazioni, malattie nervose, reumatismi, spasmi addominali, catarro, spasmi bronchiali, depressione, raffreddore Come … Continua a leggere Utilizzo medicinale di timo serpillo (thymus serpyllum)

Uso medicinale di Taraxacum officinale

Chiamato anche dente di leone, soffione, piscialletto, nei giardini questa pianta viene considerata un'erbaccia fastidiosa, ma rappresenta un'erba medicinale preziosa per l'umanità. Utilizzi del tarassaco: epatite cronica, diabete, prurito della pelle, sfoghi, succhi gastrici, calcoli biliari, gotta, diuresi, gonfiori ghiandole, reumatismi Come utilizzare il tarassaco? tisana: un cucchiaio di radici di tarassaco in mezzo litro … Continua a leggere Uso medicinale di Taraxacum officinale

Piante alimentari insolite: acca sellowiana (Feijoa)

Arbusto sempreverde che può arrivare a 6 m. Fiori con petali rosa, eduli, numerosi stami rossi. I frutti sono commestibili, rugosi, verdi, grandi, contenti semi mangiabili. Coltivabile in ogni tipo di terreno, ma ha bisogno di acqua in estate. I frutti maturano in autunno, e si possono mangiare quando cadono al suolo. Può arrivare fino … Continua a leggere Piante alimentari insolite: acca sellowiana (Feijoa)

Uso di primula officinalis come pianta medicinale

I suoi fiori giallo oro emanano un profumo mieloso e formano grappoletti su uno stelo di 10-20 cm. La si trova prevalentemente in montagna ed è chiamata anche primula veris. Viene utilizzata prevalentemente per l'insonnia e i disturbi nervosi, come tranquillante, depuratore del sangue, gotta, malattie reumatiche, emicrania, mal di testa nervoso, disturbi cardiaci. Possibile … Continua a leggere Uso di primula officinalis come pianta medicinale

Uso medicinale di Salvia officinalis

Conosciuta come papilionacea, volgarmente chiamata Erba sacra, Te' di Grecia, originaria Europa meridionale. Da noi coltivata nei giardini raggiunge altezze fra i 30-70 cm. Le foglie biancastre emanano profumo aromatico. Perché utilizzare la Salvia? malattie del fegato, depurazione del sangue, disturbi intestinali, diarreeinfiammazione tonsille, malattie della gola, problemi denti, faringiti Come utilizzare la salvia? Tisana: … Continua a leggere Uso medicinale di Salvia officinalis

Uso medicinale di Alchemilla vulgaris

Conosciuta con il nome di erba stella cresce soprattutto ai margini dei boschi e dei sentieri. La pianta possiede foglie semicircolari a 7-9 lobi. I fiori insignificanti sono giallo-verdi e si vedono da Aprile a Giugno. Perché utilizzare alchemilla??? disturbi meustrali, leucorrea, problemi addominali, menopausaferite, ulcerazioni, prolasso dell'utero, ernieinsonnia, obesità, debolezza, atrofia muscolare Come utilizzarla? … Continua a leggere Uso medicinale di Alchemilla vulgaris

Potere medicinale delle barbe di Mais (Zea Mays)

Durante le fioriture del mais sbucano dalle guaine delle foglie gli stili filiformi chiamati barba o capelli di Mais. Le barbe del Mais vanno tagliate prima dell'impollinazione e essiccate all'ombra. A cosa servono le barbe del Mais? Diuretico dall'effetto sicuro come tisanaEfficace medicinale dimagranteEffetto curativo per le malattie dell'apparato urinario, come calcoli, edemiUtilizzo nella nefrite, … Continua a leggere Potere medicinale delle barbe di Mais (Zea Mays)

Uso medicinale di Petasites officinalis (Farfaraccio)

Cresce lungo i fiumi ai margini delle foreste. È più grande della farfara, le foglie grandi come cappelli e i fiori color bianco sporco, sono riuniti nella parte superiore del fusto. La tisana può essere utilizzata per febbre, affanno, gotta e epilessia. Le foglie fresche possono essere applicate per distorsioni, slogature, piaghe, ferite. Come preparare … Continua a leggere Uso medicinale di Petasites officinalis (Farfaraccio)

I migliori derivati delle piante con potere antibatterico, antifungino e antivirale

Magari nel caso vi mancassero amuchina e altri disinfettanti in genere, potete temporeggiare con qualcuno di questi prodotti vegetali. Olio essenziale di bergamotto: la ricerca dimostra effetti significativi antibatterici e antimocotici;Olio essenziale di niaouli estratto dalle foglie di melaleuca quinquenervia: proprietà significative antibatterico, antimicotiche e antivirali;Olio essenziale di lavanda: proprietà antisettiche;Olio essenziale di timo bianco: … Continua a leggere I migliori derivati delle piante con potere antibatterico, antifungino e antivirale

Coltivazione e caratteristiche di Cucumis anguria (cetriolino delle Antille)

Erbacea annuale che può essere strisciante o rampicante, caratterizzata da fiori gialli e foglie pentalobate. È di facile coltivazione e si adatta alla produzione in vaso. Si coltiva a pieno sole e con acqua abbondante. I frutti sono molto buoni e si possono consumare cotti, crudi o sott'aceto. Cosa contiene Cucumis anguria? beta-carotenevitamina B e … Continua a leggere Coltivazione e caratteristiche di Cucumis anguria (cetriolino delle Antille)

Proprietà medicinali di moringa oleifera (albero dei miracoli)

È un piccolo arbusto o albero a forma di ombrello. Produce fiori profumati durante tutto l'anno.Di rapida crescita e di facile coltivazione si adatta a tutti i tipi di suolo.Viene considerato l'albero dei miracoli in quanto: ha 7 volte la vitamina C delle arance4 volte la vitamina A delle carote4 volte il calcio del latte3 … Continua a leggere Proprietà medicinali di moringa oleifera (albero dei miracoli)

Uso medicinale di achillea millefolium

Achillea millefoglie (nome scientifico Achillea millefolium L.) è una pianta della famiglia delle Asteraceae, di tipo erbaceo, perenne e aromatica con rizoma ramificato e strisciante e fusto diritto alla cui sommità dei corimbi portano diversi capolini di fiori profumati bianchi o rosati. L'aspetto è densamente cespitoso dato soprattutto dalle foglie tipiche (molto frastagliate in profondità) … Continua a leggere Uso medicinale di achillea millefolium

Uso medicinale di Tussilago farfara

Si può trovare su terreni nudi, nelle cave di ghiaia. Api e altri insetti la cercano per il loro nutrimento. I suoi fiori sono i primi da cogliere prima dell'inverno. Ha proprietà anticatarrali, espettoranti, antinfiammatorie, utilizzabile quindi nella bronchite, faringite, laringite, asma bronchiale e pleurite.È utilizzabile inoltre per i piedi gonfi, nell'infiammazione delle vene e … Continua a leggere Uso medicinale di Tussilago farfara

Uso medicinale di Iperico o Erba di San Giovanni

Erba che fiorisce lungo i cigli dei campi, sulle colline e sui prati, da luglio a settembre conosciuto anche come Piratro, Parforata, Pirico. Fiorisce in grandi infiorescenze cimose di color giallo oro. Per riconoscerla con certezza schiacciare un fiore completamente aperto da cui ne uscirà un succo rosso. L'ingestione della tisana di iperico è consigliata … Continua a leggere Uso medicinale di Iperico o Erba di San Giovanni

Da rastrelliera per i vini a ‘casa delle aromatiche’

Materiale occorrente: * rastrelliera, pancale, libreria, materiali riciclo * tnt * spara spilli * terriccio * aromatiche o piante a piacere * bottiglie plastica riciclate autoirriganti #recupero #materiali #aromatiche #cucina

Libro: Metodologie verdi: estratti vegetali repellenti per il controllo di insetti e funghi patogeni

Per combattere l’uso indiscriminato di insetticidi, anticrittogamici e pesticidi è possibile a volte sfruttare la repellenza dei preparati vegetali, che sono in grado di controllare la proliferazione dei patogeni fungini e degli insetti e che in molte situazioni svolgono anche un’azione stimolatrice delle difese delle piante. I preparati vegetali visto la loro rapida degradazione necessitano … Continua a leggere Libro: Metodologie verdi: estratti vegetali repellenti per il controllo di insetti e funghi patogeni

Macerato di tarassaco per la biostimolazione di tagete giallo e arancio

Aspetto interessante oltre a un evidente miglioramento della biomassa fogliare e radicale, è sicuramente l'anticipo della fioritura. Preparazione: - 1kg di tarassaco in 10 litri d'acqua, macerazione a 30°C per 15 giorni - diluizione 1%, due volte a settimana #tagete #macerato #tarassaco #naturale